Auguri Stailuan

E venne il giorno in cui anche Stailuan compì 32 anni.
Una meta quasi eroica che fino a pochi anni fa sembrava un traguardo che  mi avrebbe conferito saggezza, rispetto, intelligenza, stabilità economica e cultura personale. Direi che nulla di tutto questo si è avverato però dai, si va avanti ugualemente, anche perchè alternative non ci sono. O meglio l’unica alternativa ha un che di drastico diciamo.

Festeggio i 32 anni, che non sono un numero particolarmente evocativo, significante o una di quelle tappe in cui si vanno a fare grossi discorsi legati al tempo passato su questo pianeta, ma è anche vero che proprio in questi giorni festeggio pure i miei primi 15 anni di graffiti-writing. E su questo potrei spendere un paio di parole.

Iniziai a dipingere veramente per caso, ed era più o meno questo periodo, forse luglio. Sicuramente la mia prima crew di appartenenza venne fondata la sera del mio compleanno da me, Out e First e si chiamò RN che inizialmente stava per Rione Nero, poi divenne un molto più accattivante Razza Nemica, ma ormai ne ero già uscito per inutili e momentanei screzi con gli altri.

Sono 15 anni che dipingo utilizzando la tag STYLE1 e in quasi tutti i casi della mia storia come writer è l’unica cosa che ho scritto sulle pareti. Quando dipingi da così tanto tempo,  puoi firmare con la tag che vuoi che tanto la maggior parte degli altri writer ha iniziato dopo di te e almeno per un discorso di anzianità ti porta rispetto, ma quando hai 18 anni e di esperienza ne hai pochissima, lo pseudonimo STYLE ONE ti porta problemi. E non pochi.
Ciononostante non ho mai pensato di cambiarlo, a ragione o torto non lo so, resta il fatto che il giorno che scelsi abbastanza random questo secondo nome, fu un giorno che modificò in modo assoluto la mia esistenza.

Mi sono infatti avvicinato alla grafica per pubblicizzare, tramite primi web-site primitivi fatti prima con frontpage e dopo con Dreamweaver, i miei lavori di graffiti-writer. Sono presente con il mio sito style1.org dal 1998 anche se da qualche anno graffiti e grafica sono diventati categorie del medesimo sito andreaantoni.it, perchè sono diventati parte integrante della stessa persona. Nel 2012 infatti dipingere sui muri è socialmente piuttosto accettato e spesso ben visto, nel mio caso è un plus da abbinare al mio operato di graphic-designer: fino ad alcuni anni fa non era assolutamente così, chi dipingeva con gli spray era solo uno che “sporca i treni” (a prescindere che uno dipingesse o meno su questi) e quindi i due discorsi viaggiavano paralleli. Ora non più, ora grafica e graffiti sono diventati entrambi il mio lavoro, oltre che la mia passione.

Di una cosa sono piuttosto certo: nonostante stia invecchiando non ho intenzione di smettere di dipingere, per il semplice motivo che smettere di farlo significherebbe smettere di essere me stesso. Con questo non voglio dire che lo farò per sempre, ma non è una decisione che verrà presa guardando l’anno sul calendario ma guardandomi dentro per capire se ci saranno ancora stimoli e se avrò ancora qualcosa da dare e da dire alla scena di questa disciplina.

Vi ringrazio per i centinaia di messaggi che mi state inviando tramite i social network. In molti ritengono che gli auguri tramite facebook, twitter etc abbiano poco valore perchè poco spontanei. E’ possibile: però è anche vero che se è molto facile farli, è altrettanto facile non farli, di conseguenza grazie. Mi piacerebbe fare una festa modello “The Grind” invitandovi tutti: il problema è che siete sparsi per mezzo mondo e io non sono ancora miliardario. Se un giorno avrò soldi per spesarvi del viaggio per questo mega-party epico vi manderò un messaggio privato. Per il momento accontentatevi di questo ringraziamento pubblico, però di cuore.

Andrea Style1 (@stailuan)

 

stailuan

Andrea "Style1" Antoni è un grafico freelance ed un graffiti writer, ambassador di GoPro e Roberto Ricci Designs. Scrive post a tempo perso e perde tempo scrivendo post, ma vive di grafica. Nel febbraio del 2015 è uscito il suo primo libro "Trova la tua identità su Instagram e condividi foto uniche", pubblicato da Dario Flaccovio Editore. Nel 2017 è diventato per tutti "il grafico che gira il mondo fotografando le mazzette pantone" grazie all'improvvisa viralizzazione del suo progetto Instagram #STAILtone. More info

You may also like...

Commenti dal faccialibro


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *