Viaggi

Bruxelles Tales #02

  • Atomium.

Andare a vedere l’atomium, passarci davanti e non vederlo, nonostante i suoi 94 (o giù di lì) metri di altezza. E’ possibile. Si è possibile, ma in quali casi? Il primo è che vi chiamiate Stailuan, il secondo è andandoci di mattina. Non so se sia sempre così, ma nei giorni in cui ho trotterellato per la nota capitale dei cavoletti (che non ho visto nemmeno con il binocolo) le mattine erano caratterizzate da nebbia più o meno densa, che poi andava diradandosi nel corso della giornata, arrivando a splendidi pomeriggi di sole. Vi consiglio di andarlo a vedere subito, al primo momento di sole: non aspettate come noi l’ultimo giorno, in cui avevamo solo la mattina libera, con il risultato che vedete in foto.
Siamo passati davanti all’atomium e siamo andati diritti come missili, senza vederlo; lo abbiamo trovato solo seguendo i cartelli. Camminandoci incontro, ha iniziato ad emergere dalle nebbie tipo una visione mistica. L’ingresso costa 11 euro: se c’è il sole vale la pena, perché vedrete tutta la città dall’alto; se c’è la nebbia… un po’ meno.
Voto: 6,5.
  • Musei.

La foto non centra una cippa, ma essendo super rap mi piace e quindi ve la propongo.
Bruxelles presenta una discreta slavina di musei, caratterizzati però da due problemi, anzi tre.
Il primo è che alle 17:00 chiudono quasi tutti; alcuni anche alle 16:30, altri alle 18:00, ma in via di massima dalle 5 di pomeriggio vi attaccate al tram (non sarà difficile, perché la città presenta una rete di mezzi pubblici molto efficiente).
Il problema numero due è che l’unica lingua calcolata è il francese; a sprazzi ricordano di essere uno stato bilingue e ci ficcano il tedesco, se il curatore ha avuto l’illuminazione divina vi presentano anche l’inglese. In via di massima o avete una guida, o affittate un’audio-guida, oppure andate di immaginazione.
Al museo della cioccolata (che vi sconsiglio, data la sua quasi inutilità) il Maestro della Cioccolata parlerà sia in francese che in inglese, ma le sue traduzioni saranno di questo tipo.
Esempio di frase in francese (scritta però in italiano) :”Il cioccolato (o la cioccolata) è un alimento derivato dai semi della pianta del cacao (Theobroma cacao L.) diffuso e ampiamente consumato nel mondo intero. È preparato a partire dal burro di cacao (la parte grassa dei semi di cacao) con aggiunta di polvere di semi di cacao, zucchero e altri ingredienti facoltativi, quali illatte, le mandorle, le nocciole o altri aromi.
Traduzione in inglese :”We make a very good chocolate. Chocolate is very natural“.
Il terzo è che di lunedì sono tutti chiusi e quindi dovete programmarvi la vostra vacanza o non andandoci lunedi oppure distribuendo le visite in modo che quel giorno non vi scombussoli tutti i piani.
Voto: 6,5.
  • Manneken Pis. 

Manneken Pis, ovvero il simbolo di Bruxelles: una delle esperienze più inutili della mia esistenza, quindi splendida.
Questo allegro bimbetto che fa la pipì è il simbolo della città. Ora: potremmo stare qui a discutere sul fatto che sia o meno una scelta intelligente essere rappresentati da un personaggio del genere. A parte che credo nessuno di noi abbia voglia di intrattenere un discorso simile, loro ormai lo hanno scelto e difficilmente cambieranno. Lo sconcerto non deriva tanto dal fatto che lui sia il simbolo, quanto che sia alto qualcosa come 50 cm e non sia posto in una fontana al centro di una piazza ciclopica; bensì in una fontanella del supercavolo all’angolo di due strade. Per questo motivo non riesco a capacitarmi di come abbia fatto a diventare famoso, perché di putti che fanno pipì il mondo è pieno; anyway le cose stanno così: prendere o lasciare. E probabilmente il banco vince.
Interessante il costante assembramento di persone davanti a questa statua che, essendo posizionata in un punto del supercappero, vanno a incasinare la circolazione stradale. Ma morire investiti da un tir ed essere quindi immolati al Manekken Pis penso sia un eventuale motivo di orgoglio.
Voto: 15,5.
-continua-

You Might Also Like

5 Comments

  • Reply
    DaZa
    8 Novembre 2010 at 11:40
  • Reply
    Style1
    8 Novembre 2010 at 12:25
  • Reply
    Giovanna
    8 Novembre 2010 at 16:01
  • Reply
    ASKER!!
    10 Novembre 2010 at 09:44
  • Reply
    Style1
    10 Novembre 2010 at 16:49

Leave a Reply