Grafica

Che cosa sono i colori pantone?

Spesso sentiamo parlare di colori RGB, CMYK e PANTONE e altrettanto spesso queste parole vengono usate in modo assolutamente ignorante: anche questo post rientrerà in questa categoria d’uso.

Chiede l’utente “Regina”: che cosa sono i colori Pantone?
La miglior risposta è.

“Sono come dei grossi pennarelli che hanno più punte. Che io sappia ci sono a due punte o a tre punte, tutte di dimensioni diverse ovviamente. Su un lato c’è una punta più grossa e sull’altro lato una punta più sottile o due punte, una più sottile dell’altra. Si usano come normali pennarelli e quindi servono per colorare. Io gli ho usati per colorare un disegno sul cartoncino.”

Tralasciando il fatto che “gli ha usati” spacca assai, in parte la risposta è corretta, ma per tutto il resto della parte no.
Di base possiamo dire che Pantone è un’azienda statunitense che si occupa di “tecnologie per la grafica, della catalogazione dei colori e della produzione del sistema di identificazione di questi ultimi. Divenuto standard internazionale per quanto riguarda la grafica, è ultimamente utilizzato anche per la gestione dei colori nel mondo dell’industria e della chimica“. [cit.]

Tutto questo cosa sta a significare? Eh niente, che è una figata. Nel senso che se tu progetti una grafica in Italia e la mandi in stampa in India e in Francia, indicandogli quale colore Pantone vuoi, grazie a questo standard internazionale, tutti capiranno di quale tinta stai parlando. Circa.

Pantone è nome proprio, e quindi non va declinato.

Nonostante si senta spesso dire frasi come “ho scelto questi due Pantoni“, è sbagliato e dovremmo dire “due Pantone“.
Un poco come si dice “40 euro” e non “40 euri“, anche se la seconda soluzione sta prendendo sempre più piede.

Le mazzette Pantone.

Corrispondono a una sorta di Sacro Graal dei grafici.
Detenerle è simbolo di potenza e ricchezza. Costano tantissimo e la casa madre raccomanda di sostituirle spesso perchè il colore stampato si modifica nel tempo e quindi potrebbero diventare mendaci. Se fossi ricco lo farei, ma dato che per averle hanno dovuto farmi una mega colletta per un compleanno, resteranno quelle per almeno una decade. Ah si, a cosa servono? Su queste ci sono stampati tutti i campioni dei colori che potete scegliere. In via di massima avete la sicurezza che il campione che scegliete sarà quello che effettivamente sarà stampato, senza brutte sorprese.

Utilizzo

Diciamo che non è il caso di andare a toccare i Pantone a meno che non ne abbiate un bisogno disperato. Grazie alla quadricromia potete infatti ottenere tantissimi colori mischiando le quattro componenti nel giusto dosaggio, ci sono però dei colori che la stampa CMYK non ci può dare, e qui entrano in gioco i Pantone.
Realizzare una stampa che prevede un Pantone oltre alle rimanenti parti in quadricromia prevede un costo superiore proprio perchè alle quattro lastre standard bisognerà aggiungere una lastra e un passaggio macchina in più per il colore scelto. Con questo cosa voglio dire? Non andate ad utilizzare la mazzetta pantone a caso, perché è bello giocarci come fosse un ventaglio e fa molto prò. Vedete prima se ne avete effettivamente bisogno.

Conversione in quadricromia

Si può ipotizzare di scegliere un Pantone e poi stamparlo in quadricromia.
Si, potete ipotizzarlo. Anche io posso ipotizzare di fare un salto ed atterrare sulla Luna: ma non è detto che ci riesca.
I pantone sono colori speciali, e quindi non sono riproducibili esattamente con la stampa CMYK (altrimenti sarebbe troppo facile). Ad ogni modo potete provare a farlo, nessuno ve lo vieta, ma tenete in preventivo che il colore ottenuto sarà sicuramente diverso da quello visto sulla mazzetta.

Direi che a livello di nozioni base siamo a posto: se volete entrare più nel dettaglio dovete rivolgervi a libri o blog dove si entra più pesantemente nel tecnico.

You Might Also Like

4 Comments

  • Reply
    Che cosa sono i colori pantone? | Pensieri &amp...
    24 Maggio 2014 at 10:20

    […] Si mangiano, si vedono, esistono? Sono tra noi, non lo sappiamo ma li temiamo. O forse no. Non lo so. Proviamo a spiegare cosa siano i colori Pantone.  […]

  • Reply
    Il Repost di Pantone | Pensieri & Caffelatte
    12 Febbraio 2015 at 10:01

    […] è un’azienda che si occupa della catalogazione dei colori e della loro identificazione. Oramai è divenuto uno standard internazionale nella grafica e possedere le famose […]

  • Reply
    Instagram: inserire il watermark | Pensieri & Caffelatte
    11 Gennaio 2017 at 11:56

    […] in passato inserendoli in basso a destra. Attualmente lo inserisco solo sulle immagini che creo giocando con le mazzette Pantone, in quanto riconosco in queste composizioni qualcosa di veramente personale e che mi darebbe […]

  • Reply
    mirko
    12 Gennaio 2019 at 14:00

    ciao, nella parte dove dici che col tempo si deforma il colore Pantone, mi sorge il dubbio e ti chiedo se non e’ sopravalutato.
    Grazie in anticipo per la risposta

Leave a Reply