Club Sandwich a Gorizia

Parlando di Club Sandwich si aprono sempre un sacco di domande senza risposta. Intanto sarebbe interessante chiedersi “Perché parlare di Club Sandwich?“. E perché no: è un argomento come un altro.
La prima domanda invece è: “Perché trovare un posto che li serva in Friuli Venezia Giulia è così difficile?“. Ma questo, a te che vivi dal Veneto in poi, interesserà veramente poco. A me, che qui ci vivo, frega abbastanza.
La seconda domanda è: “Perché costano così tanto?“. Lo avevo già chiesto, ne avevamo già discusso, ma comunque il prezzo di questo piatto resta a mio avviso assolutamente ingiustificato. Non è possibile che il mega-toast-farcito-con-bestie-e-campi-di-verdure costi 4,5 euro e il Club si aggiri tra i 10 e i 14, quando spesso le differenze sostanziali sono la presenza di una manciata di patate fritte, un paio di ingredienti in più e il fatto che il pane venga tagliato a triangoli che poi vengono impilati. 7 euro di differenza per così poco mi sembrano un filino troppi: è come se la bistecca costasse meno di uno spiedino fatto con la stessa carne.
Anyway, andiamo avanti.

Nella nostra disperata ricerca di un posto che lo prepari abbiamo trovato speranza e gioia al NewPort di Gorizia (nota anche come Tristizia, Piovizia, etc) dove ne preparano addirittura tre: il “Club Sandwich Newport“, il “Club Sandwich” e il “Mini Club Sandwich Vegetariano“.

clubsandwich-gorizia

Il costo è di 10 euro per il primo, 9 per il secondo e 7,50 per il terzo. Quindi anche meno della media regionale. Ciononostante ci troviamo subito davanti ad alcune cose che mi fanno sbarellare. Non soffermandoci sulla differenza di ingredienti tra i primi due, andiamo a scoprire che la differenza di costo è data dal fatto che il primo viene servito con le patate fritte, il secondo no: perché? Se io volessi quello con il pollo, le patate dovrei prenderle a parte. Che cosa particolare. Se poi son così rintronato da preferire quello vegetariano, esiste solo in versione mini. E la versione è mini, in via di massima, perché questo è considerato il club sandwich delle ragazze. Che in quanto tali vengono considerate non mangiatrici. Non ci credete? Citofonare al mio campanello e vi racconterò di quella sera che, il venerdì santo, sono andato in paninoteca con la squadra di calcio e -per non fare un torto filosofico a mia madre- presi un “panino con verdure gligliate” venendo bradamente deriso dal titolare che mi disse “Cos te ciol, el panin delle babette?“.
Ok. Maschio uguale carne, donna uguale verdura.
Il posto non era lo stesso, sia chiaro, ma il ragionamento applicato secondo me è affine.
Non so dirvi se si possano fare variazioni di menù, tipo un “Newport Vegetariano“, magari anche sì (era solo per fare un poco di polemica a caso che nel web piace sempre).

clubsandwich-newport

Venendo al motivo primo, nonché il fine ultimo, di questo post: questo cappero di Club Sandwich com’è?
Accipicchia è buonissimo!
Finalmente abbiamo trovato qualcuno che li fa bene: e a supporto di quanto vi stia dicendo, potete leggere anche le recensioni su Trippa Avvisatrice (che sono più attendibili delle mie).

Il Club Sandwich “Newport” (quello servito con patatine fritte e salsa rosa) ha al suo interno pancetta affumicata rosolata, prosciutto cotto, formaggio, crema di asparagi, peperone, pomodoro, lattuga, senape, uova.
Una sublime e gioiosa mattonata.

All’interno del Club Sandwich “normale” troverete invece pancetta affumicata rosolata, fettine di pollo, formaggio, pomodoro, lattuga, uova, senape, maionese e sarà servito con la salsa rosa a parte.
Ho provato anche questo e mi è piaciuto un sacco, principalmente perché mi piace parecchio il pollo.

Quello vegetariano attualmente non lo abbiamo ancora testato in quanto “mini”, e a cena abbiamo un sacco di fame.
Insomma se siete in zona Gorizia vi consiglio questo locale perché la qualità è buona, i prezzi in linea e l’ambiente è molto più curato dei soliti pub. Diciamo che è un poco più fighetto, ma senza sforare nell’eccessivo: se volete mangiare molto dignitosamente e senza avere intorno gente che urla, questo è sicuramente il locale che fa per voi.

Voto? Nove.

Enjoy!

Disclaimer

Nel web ormai tutto (o quasi) è marketta e quindi il sospetto che un post sia sponsorizzato è legittimo. Ti dichiaro che questo non lo è: ho mangiato un ottimo club sandwich, l’ho pagato, ma ho deciso di condividere l’esperienza con voi. Perché le eccellenze meritano di essere supportate.
Poi se non ci credi amen 🙂

 

stailuan

Andrea "Style1" Antoni è un grafico freelance ed un graffiti writer, ambassador di GoPro e Roberto Ricci Designs. Scrive post a tempo perso e perde tempo scrivendo post, ma vive di grafica. Nel febbraio del 2015 è uscito il suo primo libro "Trova la tua identità su Instagram e condividi foto uniche", pubblicato da Dario Flaccovio Editore. Nel 2017 è diventato per tutti "il grafico che gira il mondo fotografando le mazzette pantone" grazie all'improvvisa viralizzazione del suo progetto Instagram #STAILtone. More info

You may also like...

Commenti dal faccialibro


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *