Old but gold

Come spenderei la vincita del superenalotto.

Essendo oggi una giornata uggiosa, piovosa, fredda e triste, ho pensato di mettere qui, nero su bianco, alcuni miei pensierini: come i bambini, che fa anche rima. A parte che secondo me dato il meteo si potrebbe addobbare l’albero di Natale, il tema che tratterò oggi con voi è “spendere i soldi del superenalotto“.

Partiamo dal punto che non gioco mai a nessun tipo di lotteria, gioco d’azzardo, scommessa etc e quindi suppongo che difficilmente potrò mai vincere qualcosa, ad ogni modo spesso sento dire la frase “io tutti quei soldi non saprei come spenderli“.
A quanti siamo ora? 166 milioni di euro.
Certo è un bel gruzzolo, ad ogni modo, sinceramente, io saprei come spenderli, e senza fastidi proprio.

Partirò con una riflessione: chi cappero ha detto che dovete spenderli tutti? Si insomma, non è scritto da nessuna parte che se ne vinci 166milioni devi arrivare a quota 0 entro il giorno della tua morte. Anche perchè non sappiamo quale sia, l’unica sarebbe sputtanarli di violenza e suicidarsi il giorno in cui ci renderemmo conto dei nostri errori. Ma sarebbe poco edificante.

Mia madre dice spesso che li regalerebbe di qua e di la, e aiuti a questo e a quell’altro. Io no: fanculo insomma, mi tengo tutto.
Però vi spiego il mio plan di uso del cash.

Come prima cosa mi comprerei una Lamborghini Countach e una Ferrari F40 e le distruggerei. Si caz*o. Le metterei una davanti all’altra e farei in modo di farle andare a bomba una verso l’altra in un epico frontale, se possibile le riempirei anche di tritolo per farle esplodere meglio. Sul come far fare il botto, nessun problema! Pago anche 500mila euro a testa due stuntman dicendogli che le tirino a palla e poi saltino fuori all’ultimo. Se restano dentro gli dò un centomila euro in più.
Perchè? Perchè tutti sognano di avere la Ferrari, avendo i soldi. Io avendone tanti dimostrerei di poterla comprare, distruggere e comprarne un altra. Alla faccia della miseria.
E mi piacerebbe farlo davanti a uno di quei locali del supercazzo, tipo Billionaire. In quel contesto vorrei avere un vestito tutti in lustrini in Swarovski , con anche il bastone con il pomolo e la tuba abbinati. Oltre ai bling-bling da repper con la $ in oro massiccio si intende. E mentre faccio questo show di fuoco e fiamme avere un elicottero sopra che lancia banconote da 500 agli zotici spettatori.

Oh yes man.
Poi risate ampie, pagherei la gente per far cazzate: “ti do mille euro se mangi uno strudel con la senape“, “a te ne do duemila se ti bevi un brodo con le fragole”. “Tu la nell’angolo corri e dà una testata contro il muro”.
Figata.

Dopodichè istutuirei una fondazione modello Nobel, solo più figa chiaramente, chiamata I PIU’ FIGHI dove finanzierei gente che propone stronzate. Del tipo non so “vorrei 5 milioni di euro per costruire un palazzo di vetro e distruggerlo con un missile SCUD“. Vai fratello: approvatissimo, ma mandami il filmato, anzi vengo con te.
Oppure “volevo vedere che effetto fa catramare il colosseo lanciando il catrame con un aereo di quelli che si usano per spegnere gli incendi“. Figatissima, fatta: vengo anche io.
O poi che ne so, per 8 milioni di euro l’anno mi prendo in prestito Kakà dal Real Madrid ma invece che farlo giocare a calcio gli faccio tagliare il prato, lo mando a farmi la spesa o in posta, che ogni volta che ci vado io son casini.

Insomma così: ragazzi fate vincere a me il superenalotto, io i soldi li saprei spendere. E sarebbe un sacco divertente.
Buona domenica.

ENJOY.

You Might Also Like

No Comments

    Leave a Reply