Editare una foto su instagram

apr 8, 2014 by     2 Comments    Posted under: instagram, Social Network

Cosa bisogna fare prima di pubblicare una foto su instagram?
Beh è molto semplice, basta scattarla e postarla no?
Si, in via di massima si, in pratica no.
Contiamo fino a tre, respiriamo profondamente e parliamone.

Dividerò questa guida semi-seria in due post: in questo parlerò della parte relativa all’editing basilare che instagram ci da la possibilità di eseguire, nella seconda parte ragioneremo assieme sugli attributi di condivisione da dare alla nostra immagine prima di condividerla con il mondo.

Scattare o prelevare?

Instagram ci consente di decidere se scattare una foto direttamente dall’app, oppure andare a pescarne una già fatta in precedenza e salvata nel nostro rullino.
Il tutto è abbastanza indifferente, potreste aver scattato la foto in precedenza con lo smartphone e salvata, oppure importata dal vostro computer dopo averla scaricata dalla vostra macchina fotografica.
Nel caso abbiate deciso di prelevare una immagine del vostro rullino, instagram vi consente di zoomarla prima di proseguire.
Se invece avete deciso di scattare una fotografia, toccando con il dito in varie zone dell’inquadratura, noterete che cambieranno la luminosità e il contrasto degli elementi presenti nel quadro. Ottenuto un giusto compromesso scattate il vostro capolavoro.

Regola dei terzi

regola dei terzi

Per far si che la foto abbia una composizione dignitosa sarebbe consigliabile rispettare la regola dei terzi. Non bisogna essere architettetti con dieci master, non è matematica atomica, non è essere fotografi professionisti: semplicemente è buon senso.
Instagram per fare le cose a prova di stolto ha pure diviso lo schermo in un quadrato di lato tre (quindi di altezza 3, perchè i quadrati hanno i lati uguali): in questa splendida griglia dobbiamo realizzare la nostra composizione. Non importa che sia una #selfie, un monumento o un cane che si rotola su un gabbiano morto: la regola dei terzi vale sempre.

Regolazione angolatura immagine

angolazione_immagine

Una foto deve abbastanza necessariamente avere l’orizzonte orizzontale. Altrimenti se fosse storto si chiamerebbe stortizzonte.
Questo non vuol dire che non si possa pubblicare una immagine che presenti l’orizzonte inclinato di 45°, bensì che non si devono fare le cose a metà.
O la si realizza rigorosamente diritta, oppure assolutamente storta.
Le vie di mezzo non sono consigliate (5° o 10°) perchè l’effetto finale non sembrerà per nulla “artistico” bensì sbagliato.
Da qualche tempo instagram ha aggiunto questa funzionalità, ci divide lo schermo in un reticolato con più quadrati per darci maggiori riferimenti e dopodiché ci indica di quanti gradi stiamo ruotando l’immagine.
Volendo si può anche ruotarla di 90° al colpo.
Anche nel caso non vogliate modificare l’orizzonte, controllate per sicurezza tramite questa funzione il suo andamento.

Cornice

La funzionalità della cornice è la seconda icona da sinistra , subito sotto all’anteprima del vostro epico scatto.
È segnalata da una cornice, pensa un poco.
Non serve a niente, non usatela.

La goccia

sfumatura

La goccia serve a fare dei danni clamorosi alle vostre foto.
In via di massima applica al vostro scatto un effetto grazie al quale il centro resta a fuoco e il resto diventa sfocato (immagine centrale). Ingrandendo questa circonferenza con due dita aumenterete la parte che rimane a fuoco.
Se cliccate la goccia una seconda volta viene lasciata a fuoco una banda orizzontale e la sfocatura va verso il basso e verso l’altro (terza immagine da sinistra). Con due dita è possibile aumentare o diminuire questa banda e girare a piacimento il suo orientamento.
Dal punto di vista pratico è molto semplice da usare, da quello tecnico no.
Gran parte delle foto pubblicate che ne hanno fatto uso non hanno avuto migliorie e anzi, sono state rovinate (la colpa è chiaramente dell’utente, non della funzionalità).

Il sole

contrasto_instagram

L’icona del sole serve a modificare il contrasto della vostra immagine. Fino a poco tempo fa si poteva solo cliccare su “applica” o “togli” ora invece si apre una simpatica barra su cui far scorrere il cursore. Verso destra aumenterà il contrasto, verso sinistra diminuirà.
Il suo utilizzo è a piacimento, chiaramente è molto semplice e può dare grandi soddisfazioni come grandi problemi.

Filtri

Ne avete venti a disposizione.
Un’immagine banalissima può diventare splendida, oppure un’immagine spettacolare un disastro. Questo sta molto nella sensibilità del singolo, quindi ciao la partita è persa.
Scherzi a parte la maggior parte delle foto vengono pubblicate su instagram senza passare per i suoi filtri, ma il motivo non è che gli utenti non editano i loro scatti, bensì lo fanno con altre app più precise in questo, salvano il risultato e solo a questo punto lo pubblicano.

A questo punto la nostra immagine è pronta: è solo il momento di condividerla.
Tutto semplice? Neanche per sogno, ma questa è un’altra storia e ne parleremo nel prossimo post.

Andrea "Style1" Antoni è un grafico freelance ed un graffiti writer. Vive nel nord est dell'Italia e si sposta in bicicletta o con il sup. E' tra gli organizzatori dei Tweet Awards nonchè uno degli admin della comunità degli Instagramers del Friuli Venezia Giulia. Scrive post a tempo perso e perde tempo scrivendo post, ma vive di grafica. More info

2 Comments + Add Comment

Got anything to say? Go ahead and leave a comment!

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Ultimi Tweet

GOOD WRITING IS SEXY.

Questo blog non sopporta (e non supporta) l'uso delle K e aderisce alla campagna "GOOD WRITING IS SEXY" per la salvaguardia del grafema CH.