Gli hacker e i loacker.

Iniziamo subito con una grande verità: il titolo è assolutamente fuorviante, però mi pareva figo e aveva un’assonanza della madonna.
Detto questo, ho detto praticamente tutto, ma anche no.
Veniamo ai fatti.

Location: ufficio di Style1.
Data: Ore 14:00 di oggi.

Ad un certo punto del pomeriggio il mio computer comincia a tirare numeri della madonna. No, il mio computer non è un terminale del lotto, è un iMac. Essendo un iMac, ed essendomisi rotti già una slavina di prodotti Apple, ho cominciato a tirare dei Cristi interiori di un certo livello.
Quando dico che il computer ha iniziato a tirare numeri intendo dire che:

  • Ad ogni click singolo del mouse si apriva il menù a tendina, come quando si tiene premuto il tasto ctrl e non c’era modo di far si che facesse il click singolo;
  • Qualsiasi cosa scrivessi, veniva digitato a momenti tutto (ma in ritardo), a momenti niente, a momenti qualcosa;
  • Facendo “scroll” invece che scendere, la finestra zoommava in + o in -;
  • Non funziona alcun comando da tastiera;
  • Altre ed eventuali.

All’urlo “il bisonte è oltre la siepe“, Stailuan riavvia il computer 3 volte e per tre volte, dopo un iniziale momento di stasi, si ripresenta il problema.

All’urlo “ziobello Apple di merda“, Stailuan inizia a fare cose a caso come svuotare la cache e sconnettersi da internet temendo di essere hackerizzato da chissà chi.
I problemi a volte si presentano, a volte no, non è ben chiara la situazione. Stailuan tira fuori il disco di ripristino e ipotizza la formattazione totale: viene fermato dalle sue intenzioni solo perchè inserire la password è impossibile causa tastiera in sclero.

Per la categoria “Azioni a caso” vengono cambiate le batterie della tastiera.
Il bello è che ognuna di queste azioni casuali sembra dare un risultato positivo.

Ad un certo punto la scoperta.
Allego foto.

Tutto quello che succedeva, non era “come se si premesse il tasto CTRL” bensì succedeva perchè restava premuto il tasto CTRL.
Come vedete, quel microscopico pezzo di non so cosa, era andato ad infilarsi tra la fessura della tastiera e il tasto ed in certi momenti tratteneva il pulsante in battuta.
Da qui i casini di cui vi ho appena parlato.
Il motivo per cui facendo azioni casuali si ottenevano risultati parziali è probabilmente dovuto al fatto che smanettando sulla tastiera, ogni tanto il granello si spostava e liberava il tasto.

E ho rischischiato di reinstallare tutto.
Comunque perse tre ore eh.
Tre.
Enjoy 🙂

stailuan

Andrea "Style1" Antoni è un grafico freelance ed un graffiti writer, ambassador di GoPro e Roberto Ricci Designs. Scrive post a tempo perso e perde tempo scrivendo post, ma vive di grafica. Nel febbraio del 2015 è uscito il suo primo libro "Trova la tua identità su Instagram e condividi foto uniche", pubblicato da Dario Flaccovio Editore. Nel 2017 è diventato per tutti "il grafico che gira il mondo fotografando le mazzette pantone" grazie all'improvvisa viralizzazione del suo progetto Instagram #STAILtone. More info

You may also like...

Commenti dal faccialibro


1 Response

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *