Guida (molto poco seria) all’aggiornamento di Instagram.

Nella giornata di ieri è stato rilasciato un nuovo aggiornamento di Instagram che cambierà le foto di tutti noi, fotografatori di gatti che mangiano piedi appoggiati su cibi nella spiaggia, filtrando tutto e pubblicandolo con una sequenza di tag da far impallidire l’architetto di Matrix.

Ma quali le novità? Quali le rivoluzioni che la più nota applicazione per condividere foto oscene ci propone e propina? Dopo la mia prima guida semi-seria su Instagram, mi trovo obbligato a implementarla facendovi scoprire tutte le novità del momento.

  • Filtro “If you have not the cat in the sac” (filtro se non hai il gatto nel sacco).
    Avete presente quando vi prude il dito e avete la smania di cliccare il vostro smartphone per fotografare un bruttissimo gatto da far poi passare sotto duecento filtri e sfocare e cribbio di un boia non ne passa neanche uno?
    Il problema è grave, ma oramai risoltissimo: Instagram vi presenta in questa sua nuova release un filtro gatto.
    Ma come funziona?

    Come vedete nel menù dei filtri potrete scegliere “If you have not the cat in the sac” riconoscibile da una iperrealistica silhouette di gatto e questo farà comparire uno splendido alone micesco in sovraimpressione sul vostro scatto.
    Imperdibile vero? Le vostre foto ne guadagneranno di brutto. Guardate come gioisce la tipina che si fa il più classico degli autoscatti nel cesso di un autogrill Pavesi, fino a un attimo prima disperata per non avere felini appresso.


  •  Filtro “Tartarughe ninja”.
    Nella sede di instagram chi dorme non piglia gatti e se non ci son gatti non ci sono foto.
    Ben consci di questa massima, gli sviluppatori nerd si son detti “oibò qua noi abbiamo creato una sequela clamorosa di filtri che invecchiano ad cazzum tutte le immagini ma abbiamo dimenticato la funzione basilare: la tartaruga ninja in basso a destra!“. Non so se ve ne ricordate, ma negli anni novanta erano comparse delle macchine fotografiche iper-pessime e mega scadenti che vi sparavano nell’angolino in basso a destra degli improbabilisissimi, ninja turtle, hulk hogan e così via.
    Poteva quindi Instagram madre, madrina e zia del photo-vintage fasullo, dimenticare questa funzionalità? No eh.Con questo upgrade il gioco è fatto: e guardate quanto sono felice mentre prendo il sole assieme al mio amico Raffaello.
  • Filtro “All Blacks”.
    In onore di New Zeland (si parla di una sponsorizzazione da decubilioni di euro) Instagram aggiunge pure il filtro All Blacks. Come funziona?
    Un incredibile algoritmo analizza in tempo reale le vostre immagini e se le riterrà perticolarmente orribili, applicherà un livello di nero assoluto sopra il vostro scatto, facendovi capire una volta per tutte che l’arte della fotografia non fa per voi e salvando i vostri followers dall’ennesima violenza su coni e bastoncelli.La versione All Blacks Plus (in arrivo nel prossimo aggiornamento) cancellerà tutti i vostri scatti, vi chiuderà l’account, vi segnalerà alla polizia e vi regalerà un buono pasto per un ristorante dove dovrete mangiare senza poter fotografare le prelibatezze incredibili che vi verranno offerte.
  •  Geotag Pro
    Una delle funzioni più richieste dagli utenti è finalmente arrivata: è ora possibile geotaggare sull’immagine ogni singolo dito dei piedi, potrete taggare fino ad un massimo di 12 dita per foto (il numero è stato tenuto alto nel caso per sbaglio compaia l’alluce del vostro compagno, del vostro amante o una zampa di un gatto).
    La funzione non è però cumulabile al filtro “If you have not the cat in the sac” quindi se cercaste di fare gli stronzi e geotaggare la zampa (che non c’è) del finto gatto del filtro, instagram si incazza e vi bypassa direttamente al filtro All Blacks Plus e fine dei giochi.
  • 05- AntiSpam
    Una delle problematiche più difficili da risolvere, fino ad ora, era quella delle persone che dopo non aver utilizzato questa App per 45 giorni, si svegliano e caricano di botto 76 immagini, più o meno tutte uguali, più o meno tutte brutte, in meno di tre minuti obbligandovi a scrollare 18 giorni, dopodichè la batteria del vostro smartphone sarà esaurita e non avrete visto niente altro. Dal Paradisosi sono lamentati per un esponenziale aumento delle bestemmie, di conseguenza le soluzioni proposte dal team di Instagram sono le seguenti:• è stato allestito un team di esorcistiper venire in vostro aiuto in caso di possessione demoniaca;
    • finalmente esiste uno splendido filtro AntiSpam.
    Come funziona? E’ molto semplice.In pratica quando l’utente posta la terza immagine in meno di un minuto e mezzo, viene inviato un Alert al centro di polizia che lo segna ad instagram che ha assoldato e istruito una squadra di spazzini celerissimi i quali, grazie a potenti mezzi, arriveranno subito da voi, prenderanno in custodia permanente la vostra appendice elettronica, e vi daranno un buono sconto per una favolosa pedicure, da effettuare senza possibilità di fotografare.
  • Set Background
    Per gli utenti più intrasigenti è in arrivo il set bagno.
    Vi trovate davanti ad uno specchio, vi viene l’irrefrenabile smania di fotografarvi ma… oibò, alle vostre spalle non compaiono piastrelle, asciugamani, bidet e docce, ma un terribile tramonto caraibico? Non c’è problema brò and sista. Arrivano i background di instagram che faranno in automatico uno scontorno con il machetedella vostra sagoma e vi incolleranno su uno splendido bagno, un’ascensore, l’interno di una 500 o in mezzo a una spianata di ghiaia mentre fate una grigliata.
    Guardate la mia modella come è stata felice di avere degli scatti così importanti ora, grazie al nuovo instagram.

 

Come vedete quindi, di carne al fuoco ce n’è veramente tanto: non dimenticate di fotografarla e di condividerla! Noi ci risentiamo alla prossima release di Instagram, che si preannuncia, come sempre, devastante.

Grazie ho finito.

 

stailuan

Andrea "Style1" Antoni è un grafico freelance ed un graffiti writer. Vive nel nord est dell'Italia e si sposta in bicicletta o con il sup. E' tra gli organizzatori dei Tweet Awards nonchè uno degli admin della comunità degli Instagramers del Friuli Venezia Giulia. Scrive post a tempo perso e perde tempo scrivendo post, ma vive di grafica. More info

Ti potrebbe interessare anche...

5 Commenti

  1. Enrico scrive:

    Io ce l’avevo la macchina fotografica delle tartarughe ninja! :D

  2. danimax scrive:

    Avendo raggiunto il livello di saturazione dal crescente numero di foto Instagram (di terzi) che dilagano ovunque, e trovandole di solito orribili, ho sparato nella stringa di ricerca di Google la frase intera “le foto instagram sono brutte”. Piu’ che una ricerca, uno statement.

    E chi ti trovo, tra i primi 2 o 3 link? Il vecchio Stailuan!! Andrea, sei sempre stato avanti! Un abbraccio!! Daniela

    • stailuan scrive:

      Ahah ma dai?! Grande :-)
      Come stai? È da tantissimo che non ci sentiamo! Dobbiamo aggiornarci. Proverò a scriverti sulla mail che hai lasciato qui, spero funzioni :)

  1. 17 agosto 2012

    [...] guida poco seria all’aggiornamento di Instagram via @stailuan (sempre per non prenderci troppo sul serio) [...]

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>