Instagram

Guida (semi-seria) all’ennesimo aggiornamento di Instagram.

Proprio ieri è uscito un nuovo aggiornamento di Instagram, l’app più conosciuta al mondo per il voyeurismo feticista di piedi, nonché il modo più veloce per mostrare a milioni di cybernauti le tette per poi lamentarsi che in 10 ti hanno scritto che sei una zoccola.

Ah, preso dall’euforia per questa splendida nuova release stavo per dimenticare di ringraziarvi: siete in tantissimi che commentano le mie guide poco serie su instagram, bravi davvero. C’è solo una cosa che mi turba: ma se io dichiaro fin dall’inizio di scrivere esclusivamente una betoniera di boiate sull’argomento, e poi a tutti gli effetti lo faccio, per quale motivo mi ponete domande serie in merito? Io anche vi rispondo eh, ma è come chiedere a Topo Gigio di risolvervi un’equazione.

Insomma passano i mesi, Instagram ha sempre più utenti ed è sempre più inutilizzabile.
Ma fortunatamente nella nuova versione cosa troviamo?
Viene fornito un pacchetto di bot aggiuntivi che spammeranno ancora di più?
No perchè diciamolo una volta per tutte: 5 o 6 commenti di “get more followers” non ci bastavano, e quindi gli sviluppatori dell’app più amata dai fotografi di crema catalana ci vengono incontro promettendoci ALMENO dieci commenti di spam a colpo.

Che poi non vorrei dire, ma anche lo spam è contemplato come numero di commenti, e se andate su statigram quando vi fa le statistiche lo spam vi pompa su i commenti abbestia eh. Io non li cancellerei fossi in voi, anzi. Scriverei il mio account di Instagram su tutte le porte dei cessi degli autogrill per aumentarne la visibilità.

Insomma, pare che ormai lo scopo primario di Instagram non sia più postare foto ma cancellare commenti di spam e bloccare bot. Che poi non è male come cosa eh. Basterebbe cambiarle in nome in Spamtagram e via, il gioco è fatto.

Fortuna che ho scritto il post su “come eliminare i commenti da instagram” senò eravate ancora li in fila dal prete dovendovi confessare per le bestemmie che tiravate continuamente perchè non sapevate come farli sparire. E mentre eravate in fila davanti al confessionale avreste visto il calorifero della Chiesa ed esclamato ” [segue sequenza di bestemmie] che figo! Lo Fotografo e lo condivido subito!” e condividendolo ecco arrivare altro spam e altre bestemmie. Insomma stareste più a snocciolar rosari e a contare tutti gli ave e pater da proclamare che fare altro.

  • Ma parliamo di cose serie: ma sapete che ora hanno introdotto un nuovo filtro?
    Ma si non sto scherzando, è una notizia portentosa: finalmente c’è il filtro WILLOW!
    Grande Willow, ma ve lo ricordate? Un grandissimo.
    Non lo conoscete? Ma dai è il personaggio principale di un film del 1988 di Lucas. Insomma, grazie a questo filtro clamorosamente figo, ora quando vi fate le foto, Willow compare a fianco a voi: non ci credete? Guardate la foto che ho appena scattato.
  • Poi un’altra miglioria devastante è che la fotocamera di instagram ora ha la funzione UZI, ed è diventata mega veloce. Potete scattare foto talmente rapidamente che anche un ghepardo semprerà lento in confronto. Con questa avreste potuto fotografare Vettel che sorpassava quelle 40-45 volte a gran premio con la bandiera gialla, e dimostrare che lo stava facendo. Poi comunque la FIA avrebbe detto “Vabè ma cosa volete, è un ragazzo, crescerà, è giusto comunque che vinca il mondiale“.
  •  Un altra splendida novità di Instagram è che potete visualizzare i profili degli utenti scorrendoli oppure in una griglia. Veramente. Potete fare gli utenti alla griglia: chi vi sta sulle balle o lo fresate scorrendogli il rasabarba che hanno i kebabbari, oppure potete metterlo alla griglia per il vostro barbecue. Instagram vi fornirà anche il pinzimonio per aromatizzare le carni. Non scatti il panico tra i vegani, entro pochi giorni verrà fornità la release anche per voi.
  • Come dimenticare poi che è stato migliorato l’effetto sfocatura tilt-shift. Ora cliccandolo potete mandare in tilt cronico il vostro tablet o telefono e poi mandarlo in assistenza per lo sblocco. La sfocatura ora è così potente da calare una nebbia di quelle che solo a Veternigo conoscono e la vostra foto non si vedrà manco pel cazzo. Grande conquista per l’umanità.
  • Poi è stato aggiunto pure un pulsante Foursquare sulle pagine dei luoghi. Che per chi come me si è disiscritto proprio da Foursquare perchè pensava che fosse un social di nerec è veramente una ghiotteria di upgrade eh. Ma non siamo qui per far polemica dai: che figata insomma. Badge a manetta. Potete fotografare i badge! Ma che figo. Oh ma sapete fare lo screenshot da tablet? No perchè magari vi sfugge. Vabè oggi sono buono, da iPad dovete premere il pulsante Home e contemporaneamente quello On/Off. No il pulsante Home non è il campanello di casa, è il tastone rotondo che c’è in basso davanti all’iPad. No quella che state cliccando è la fotocamera, quello sotto è il tasto.
    Per Android non so, non mi interessa.
  • Un’altra funzione spettacolo è quella che adesso avrete la creazione in automatico di un album, chiamato “Instagram” (che creativi eh?) in cui verranno raccolte le foto in cui sono stati applicati dei filtri. Questa è detta anche la funzione “Lazzareto” o “Quarantena” nella quale vengono isolate le foto pessime di Instagram da tutte le altre per evitare il contagio.
  • Infine è stato studiato un nuovo design della pagina iniziale, ma essendo la pagina iniziale quella non se la caga nessuno e, comunque, ogni volta che viene fatta una modifica nel design la gente si incazza sempre perchè è abituata alla precedente e sclera, crea gruppi su facebook chiamati “rivogliamo la versione precedente“, chiaramente non viene cagata neanche di striscio, intanto si abitua e in quello viene rilasciata una nuova versione di design e si riparte in loop.

Bene, sono felice di avervi svelato le nuove prodezze di Instagram, buoni scatti a tutti and follow me @ stailuan.

Enjoy.

follower instagram libro

You Might Also Like

1 Comment

  • Reply
    Il filtro Willow di Instagram | Pensieri & Caffelatte
    26 Marzo 2014 at 08:02

    […] anche il primo filtro che converte la nostra immagine in scala di grigi: è lui, il filtro Willow. Comparso nell’universo degli instagramers nel dicembre del 2012, fondamentalmente va a desaturare l’immagine e a diminuirne il contrasto a differenza do […]

Leave a Reply