Ho dipinto a Treppo Carnico.

Sono appena tornato dalla ridente Carnia, montagne del Friuli, dove ho dipinto due giorni in quel di Treppo Carnico.
Come al solito non farò un post didascalico della gita, ma butterò giu quattro cretinate che mi son venute in mente in merito.

1- In Friuli abbiamo il “latte Carnia“, ma in Carnia non hanno il “latte Friuli“. Nonostante questo esista. Hanno in compenso il “latte vero” o “latte vivo“. Non ricordo bene.

2- Sono arrivato in un paesino di montagna senza fare nemmeno un tornante, e questo mi ha fortemente frustrato. Non si può andare in montagna e non fare tornanti: è come andare al mare senza andare in spiaggia. Costruitene uno ignorante, che magari ripieghi su se stesso, ma dateci un tornante. Di quelli brutti, a gomito, che quando fai tu sei sempre in salita e ti trovi che sta scendendo un convoglio di autobus o una mega betoniera e tu devi metterti a lato strada, con mezza macchina nel dirupo e 18 rosari on the air.

3- Il clima della Carnia è simile a quello del Deserto del Gobi, per quanto nel Gobi non ci sia mai stato. Di giorno c’erano al sole diecimila gradi, di sera faceva un freddo bestia. Ha anche piovuto con il sole ha fatto un arcobaleno completo. Tutto in contemporanea. Per non farci mancare nulla.

4- Non me ne vogliano i miei amici carnici, ma quando hanno tirato i confini tra Austria e Italia, qualcuno è stato stronzo di brutto. La Carnia è uno dei pochi posti al mondo, forse l’unico, che nonostante sia una zona montana, è grigia. I suoi monti hanno versanti erosi da frane e smottamenti, le sue valli sono strette e ombrose, e non nevica neanche tanto. Poi tu fai una galleria, entri in Austria e sei nel paese di Annette (che però stava in Svizzera). ampie valli, tutto verde d’estate e bianco in inverno. Per farvi capire l’effetto che fa ad un viaggiatore è come se prima di entrare a Gardaland bisognasse passare per una zona industriale. Ciononostante la zona di Treppo era molto carina, l’eccezione che conferma la regola.

5- Ho vinto il concorso, ma questa è la cosa meno importante, ciononostante mi sembra doveroso un ringraziamento agli organizzatori che hanno creato un evento molto carino, ed insolito.

6- Questo è il mio primo post scritto con iPad e quindi ci starò due ore a correggere gli errori. Ah si. Se avete come gestore telefonico 3, sappiate che prende fino a Paluzza, poi a Treppo Carnico (che dista tipo 2km) c’è il vuoto cosmico. Vodafone in compenso prendeva, ma io ho 3 e mi sono abbastanza attaccato.

Se volete vedere il report fotografico della realizzazione della mia opera, cliccate su questo link.

stailuan

Andrea "Style1" Antoni è un grafico freelance ed un graffiti writer, ambassador di GoPro e Roberto Ricci Designs. Scrive post a tempo perso e perde tempo scrivendo post, ma vive di grafica. Nel febbraio del 2015 è uscito il suo primo libro "Trova la tua identità su Instagram e condividi foto uniche", pubblicato da Dario Flaccovio Editore. Nel 2017 è diventato per tutti "il grafico che gira il mondo fotografando le mazzette pantone" grazie all'improvvisa viralizzazione del suo progetto Instagram #STAILtone. More info

You may also like...

Commenti dal faccialibro


2 Responses

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *