Il Club Sandwich #01

Quando: sabato 26 gennaio 2013
Dove: Pub Marillion, Sistiana (TS), Friuli Venezia Giulia.
Cosa: Club Sandwich
Chi:

Come scrissi molto tempo fa in questo post, la ricerca del Club Sandwich non è affatto una cosa scontata: in primis perchè non è facilissimo trovare un locale che li proponga nel menù, poi perchè non sempre sono fatti bene e infine, ma non secondariamente, perchè il loro costo alle volte è veramente spropositato (tenendo conto che alla fin fine di un panino si parla, o di un toast multistrato, vedetela un poco come preferite).

Presi dalla smania di nutrirci di qualcosa di ingratamente malsano e violento, sabato abbiamo deciso di recarci al Marillion Pub di Sistiana (in provincia di Trieste) ben sapendo che hanno in menù il tanto desiderato pasto.

Il locale si trova in prossimità della Baia di Sistiana ed è rinomato per panini, piatti alla piastra, crepes e una vasta scelta di birre. L’arredamento è quello tipico da pub, in legno con gli sgabelli alti e i tavoli stretti: problema irrisolvibile del 90% dei pub del globo.
In quattro, presi dalla fame delle bestie (o meglio dalla gola) abbiamo ordinato 4 Club Sandwich e 4 Coca Cola vincendo tra l’altro il premio della comanda più semplice della storia della ristorazione.

Durante la (piuttosto breve) attesa un allegro ventilatore scandiva il nostro tempo. Alla richiesta di spegnerlo ci è stato risposto che “serve per fare caldo“. Si, il ventilatore. Ora, nonostante mio padre installasse caldaie io non sono un esperto di riscaldamento, ma la risposta non ci ha particolarmente convinto e quindi siamo tornati alla carica: a nuova richiesta ci è stato spiegato che “non serve per fare caldo, ma per spingere il caldo nell’altra parte del locale“. Si, ma chi se ne frega: qui fa freddo e di la non c’è nessuno. Ventilatore spento e tutti contenti.

All’arrivo dei primi due piatti contenenti due club sandwich astrusi con patatine ci si è posti subito la domanda: ma saranno mica solo questi due per tutti e quattro? Che ancora non si dovesse morire di fame: la gola regnava sovrana. In realtà sarebbero sicuramente bastati, comunque la risposta fu “NO” e dopo alcuni istanti ne sono arrivati altri due.
Allego foto evocativa.

Il club sandwich in questione era una mattonata clamorosa: al prezzo di 8 euro e cinquanta (patatine comprese) e quattro strati di morbidezza abbiamo addentato pomodoro, uovo, formaggio alla piastra, prosciutto cotto, bacon, insalata e salsa rosa.
Oltre alla salsa rosa dentro al panino ci è stata fornita una vaschetta di salsa rosa a testa con cui ungere le nostre esistenze.

Nessuno di noi ha finito totalmente la consumazione: grande onta e disonore.
La migliore è stata @sbinifera, che però può vantare la fame pregressa essendo in dieta e dovendo sfruttare il giorno di pausa. Io sono riuscito a mangiare praticamente quanto lei, ma ci ho messo 15 minuti in più e ho pensato seriamente di dover chiedere l’uso del defibrillatore per non morire. Anche se sarebbe stata una morte ottima e felice.

Il rapporto qualità, quantità, prezzo è eccellente calcolando che in certi locali il club privo di patatine lo abbiamo pagato anche oltre 10 euri.

Note positive:

  • bacon croccante;
  • abbondante quantità di salsa rosa;
  • patate fritte tagliate larghe;
  • quattro piani di club sandwich;
  • molto rapido il servizio.

Note negative:

  • il club sandwich presentava la crosta del pane;
  • salsa rosa di qualità non eccelsa;
  • patate fritte particolarmente unte;
  • il locale presentava come colonna sonora musica latino americana anni novanta.
Voto finale 7.5

Siccome qui si fanno le cose per bene, ho preparato anche una splendida infografica da collezione (ma anche no) 

 

stailuan

Andrea "Style1" Antoni è un grafico freelance ed un graffiti writer. Vive nel nord est dell'Italia e si sposta in bicicletta o con il sup. E' tra gli organizzatori dei Tweet Awards nonchè uno degli admin della comunità degli Instagramers del Friuli Venezia Giulia. Scrive post a tempo perso e perde tempo scrivendo post, ma vive di grafica. More info

Ti potrebbe interessare anche...

4 Commenti

  1. Lino Polo scrive:

    Beh, mi hai fatto gola. Alla prossima immersione a Sistiana vado a cercare il posto!

  2. Lino Polo scrive:

    dimenticavo ho segnalato il tuo nome ad un amico che ha bisogno di grafica!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>