Il filtro Hudson di Instagram

Circa il tre per cento delle foto pubblicate su instagram hanno detto “si” al filtro hudson.
La cifra non è elevatissima, ma non possiamo nemmeno far finta che non esista.

filtro hudson

Scorrendo nel menù dei filtri, lo troviamo in posizione numero 5 di conseguenza è si usato perché è tra i primi e rientra nella categoria degli user “non so che filtro usare, non ho voglia di scegliere, non so scegliere, non voglio assolutamente pubblicare una foto su instagram senza filtrarla perché sennò non vale, quindi ne scelgo uno a caso ma non il primo perché altrimenti fa brutto, ma non l’ultimo perché devo scorrere troppo, ecco questo è ok” ma anche perché è in grado di dare delle soddisfazioni. Nello specifico essendo in grado di conferire alle immagini una luce piuttosto fredda virandola verso il blu spesso piace molto a chi scatta fotografie all’aria aperta, in particolare ad edifici e monumenti.

Dalle mie personalissime statistiche emerge che io l’ho usato nel 6,16% dei casi, che non è niente male e va a posizionarsi come la mia quarta scelta di pubblicazione (vince a mani basse il no filter con oltre il 41% dei casi, ma è anche vero che io prima di pubblicarle faccio un lavoro di post produzione con altre app, e quindi poi non aggiungo ulteriori filtri di instagram).

Siccome parlavo di esterni vediamo questo esempio con una mia foto scattata dalle parti dell’Isola della Cona, Riserva Naturale della Foce dell’Isonzo.

filtro hudson

 

Solito schema proposto nelle altre occasioni: la prima immagine a sinistra è la foto così com’è fatta. Non è una foto particolarmente interessante eh, ne ho presa una a caso di esterni. Abbiamo il mare con le sue belle ondine e in fondo vediamo una bella isoletta con canneti alle sue sponde. Come prima cosa ho aumentato il contrasto (icona del sole) perché è una cosa furba (che aumenta i like) da fare quando ci sono le onde in quanto le fa risaltare in modo rilevante: direi che lo si nota. A questo punto la foto potrebbe essere anche pronta per la pubblicazione, ma ci ho aggiunto il filtro hudson (terza foto a destra). Onestamente il risultato finale non mi esalta  perchè aggiunge blu al blu, toglie calore ai canneti dorati e comunque mette un alone che per questo tipo di foto non trovo utile.

Noterete che, come in altri filtri, illumina maggiormente la parte centrale e vignetta le parti esterne, di conseguenza potremmo avere dei risultati migliori avendo si un panorama, ma con magari un punto di interesse al centro (una figura umana, una costruzione etc).
Poi è chiaro che diventa anche una questione di gusti personali e di sensazioni che si vuole andare a esprimere di volta in volta.

follower instagram libro

stailuan

Andrea “Style1” Antoni è un grafico freelance ed un graffiti writer, ambassador di GoPro e Roberto Ricci Designs.
Scrive post a tempo perso e perde tempo scrivendo post, ma vive di grafica. Nel febbraio del 2015 è uscito il suo primo libro “Trova la tua identità su Instagram e condividi foto uniche“, pubblicato da Dario Flaccovio Editore.
Nel 2017 è diventato per tutti “il grafico che gira il mondo fotografando le mazzette pantone” grazie all’improvvisa viralizzazione del suo progetto Instagram #STAILtone.
More info

You may also like...

Commenti dal faccialibro


2 Responses

  1. Enjoy it or not ha detto:

    Bellissimo articolo con tante verità…e in particolare una l’ho citata nel mio articolo dedicato all’ esperimento dell’ nei miei 100 happy days! Spero ti piaccia!:)

    Enjoy!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *