Il Primavera del Lido

Quando: un giorno a caso, da 16 anni in qua
Dove: Trattoria Bar, Staranzano (GO), Friuli Venezia Giulia.
Cosa: Panino Primavera
Chi: @stailuan

Il Lido” è una paninoteca storica di Staranzano amatissima in tutto il circondario. Per anni è stata considerata dagli indigeni la miglior paninoteca in assoluto di tutto il mondo conosciuto (non particolarmente esteso a dire il vero): nell’ultimo periodo c’è stato invece una sorta di scisma tra i conservatori e i detrattori. I conservatori, tra i quali mi schiero pure io, continuano a proclamare imperterriti la bontà dei panini prodotti in questo luogo ameno; i detrattori invece lamentano il fatto che anni fa, più o meno quando c’era Maria Teresa d’Austria credo, i panini erano molto più buoni, molto più grandi, molto più curati, di molta più qualità. Boh.

Ho difficoltà a presentarvi un piatto unico come fatto per gli altri locali, perchè essendo un posto che frequento spesso vario nelle scelte e di preferiti ne ho molti, però credo che il panino rappresentativo sia il Primavera. Che in realtà è tra i più semplici e banali che hanno in menù, ma è anche il più richiesto.

Il panino del lido è un freesbie di felicità e pane alle olive scaldato alla piastra.
Le dimensioni sono ragguardevoli. Il panino non è immenso ma non è nemmeno piccolo: direi che è il giusto per saziarvi in modo positivo. Rientra inesorabilmente nella saga dei panini sporchi, o panini ludri eh, parliamo chiaro: non è panino gourmet.

Gli ingredienti del panino primavera, nello specifico, sono: prosciutto cotto e formaggio alla piastra, pomodoro a fette e insalata, il tutto immerso in una marea di salsa rosa. E’ il panino più ordinato dalle ragazze, nonchè quello più scelto verso la mezzanotte perchè pur essendo violento, non lo è come gli altri, andando quindi a pesare sulla digestione in modo meno potente.

Il prezzo dei panini è onesto assai e si aggira attorno ai 4 euro (il primavera se non erro costa 4,20). Se siete in coppia si consiglia di ordinare una sola porzione di patatine (per non distruggervi fegato e stomaco), che vi verrà servita con un mitologico bicchierino di salse a scelta.

In passato trovare posto in questa paninoteca durante le sere del fine settimana era difficile: ora è quasi impossibile. Attualmente il problema si estende anche negli altri giorni della settimana, compresi i pranzi: non riusciamo a capire come sia possibile. Il consiglio quindi è di andarci entro le 19:30 o direttamente dopo le 21 per quanto riguarda il week-end, potete invece tentare la sorte un poco a tutte le ore durante la settimana, ma non sarete mai da soli. Come il Liverpool.

Chiuso il mercoledì.*
* Motivi ignari hanno sempre reso, per tutte le persone che conosco, difficilissimo ricordare la giornata di chiusura, nonostante sia la stessa dalla notte dei tempi. Il dubbio è sempre stato tra il martedì e il mercoledì: per anni abbiamo sbagliato e siamo andati più volte a cena durante il giorno di chiusura non riuscendo a porre fine al problema. Solo recentemente, grazie a grandi studi matematici, il pensatore Paolo “Mayaliny” è riuscito a proporre una formula diabolica che prevede di associare la “L” presente nella parola “mercoLedì” alla “L” di “Lido”, lettera mancante nella parola “martedì”. Da quel giorno le nostre vite sono migliorate.

Guarda le recensioni su TripAdvisor.

panino primavera lido staranzano

stailuan

Andrea "Style1" Antoni è un grafico freelance ed un graffiti writer, ambassador di GoPro e Roberto Ricci Designs. Scrive post a tempo perso e perde tempo scrivendo post, ma vive di grafica. Nel febbraio del 2015 è uscito il suo primo libro "Trova la tua identità su Instagram e condividi foto uniche", pubblicato da Dario Flaccovio Editore. Nel 2017 è diventato per tutti "il grafico che gira il mondo fotografando le mazzette pantone" grazie all'improvvisa viralizzazione del suo progetto Instagram #STAILtone. More info

You may also like...

Commenti dal faccialibro


4 Responses

  1. 22 luglio 2013

    […] mangiato mezzo (più tutte le patatine, of course) e ritengo che metà kiloburger corrispondesse a 1,5/1,75 hamburger del lido. Quindi ipotizzare di mangiarne uno intero è come ingoiare 3-3,5 panini del lido. Cosa non […]

  2. 4 settembre 2014

    […] La mia passione per i panini violenti nacque attorno ai 16 anni quando mi fecero conoscere il Primavera del Lido, ma alcuni anni dopo iniziarono a parlarmi di questo posto in cui venivano serviti dei panini […]

  3. 6 novembre 2014

    […] Presi dalla atavica fame del sabato sera, e stufi di andare sempre al Lido, abbiamo voluto testare i panini del Bennigan’s Pub 1902 di Santa Croce (TS). […]

  4. 26 novembre 2016

    […] di banco delle superiori, mi ha fatto scoprire che a Staranzano esiste una paninoteca nuova. No, non parlo della Paninoteca Lido: quella probabilmente esiste da prima di Staranzano. In quella che qui conosciamo come Sala Montes, […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *