Instagram Stories: realizzale con GoPro

Instagram stories: croce e delizia degli Instagrammer.
I più old school le odiano, i più giovani le amano, altri sono tiepidi circa il loro utilizzo.
È evidente che non tutti abbiano ancora capito bene come funzionino e che spesso ci sia una forte discrepanza tra la perfezione di una gallery curatissima e una serie di filmati quasi inopportuni (ma che fortunatamente entro 24 ore spariscono) condivisi nelle stories.
Il punto è che, partendo dal presupposto che nessuno ti obblighi ad usarle, sono uno strumento potentissimo che Instagram mette a disposizione e che danno un grosso aiuto ad avere maggior visibilità al proprio profilo.

Se non fai parte del partito degli haters, sappi che dalla fine di luglio GoPro è venuta incontro alle esigenze dei suoi utilizzatori rilasciando un nuovo aggiornamento per l’APP Quik che ti permetterà di creare video pronti per essere condivisi sui tuoi canali social, con un semplice click sulla home della nuova GoPro App.
Se invece fai parte degli haters magari, grazie a questo strumento, inizierai a crearne di migliori e quindi ad apprezzarle maggiormente.
Insomma: le stories possono essere qualcosa di più che un semplice “Boomerang“, un video girato a caso con lo smartphone o un selfie con la faccia da cane. Grazie a questa innovazione potrai avere, in pochi minuti, dei montaggi video molto carini, senza difficoltà, che renderanno le tue Stories assai più accattivanti.

Prima di iniziare a realizzare le Stories con GoPro

Iniziamo con calma, che è la virtù dei forti. Ma che dico: calmissima, che è la virtù dei fortissimi.

Come realizzare le tue Stories con GoPro


Esci, il mondo ti aspetta, e comincia a filmare con QuikStories i tuoi video e condividili (potenzialmente) con tutto il mondo.
Come realizzare delle stories vincenti, o almeno decenti, per cercare di vincere l’instagram, lo storytelling awards o semplicemente non fare schifo:

  • Crea piccole clip che abbiano un senso specifico, che raccontino una mini storia – saranno anche più semplici da trasferire dalla tua camera allo smartphone:
  • Specifiche tecniche
    GoPro consiglia 1080, 60 FPS come modalità migliore per filmare ma, ad ogni modo, anche le risoluzioni funzionano
  • Mantieni le batterie della tua camera e del tuo device sempre sopra il 20%
  • Accertati di avere un poca di memoria libera sul tuo smartphone, altrimenti rischi di non poter importare i tuoi video 🙂

Condividi le tue storie!

Se hai fatto tutto questo, sei quasi pronto per andare a vincere l’internet, ti mancano ancora un paio di passaggi per magari vincere anche il Quik Stories Awards Challenge: non dimenticare infatti di utilizzare l’hashtag #QuikStories, oltre ai già noti #GoPro e #GoProIT, quando condividerai il tuo capolavoro sui social.

Enjoya forte, captura differente e fammi sapere com’è andata!
Siamo tutti curiosi di vedere le tue prossime stories. Su instagram, ma non solo.


Il post non è sponsorizzato, semplicemente essendo un utente entusiasta di GoPro, e facendo parte della GoPro Family, sono felice di condividere con voi le novità riguardanti questo strumento che ritengo sempre più prezioso per realizzare i miei video e le mie fotografie.

stailuan

Andrea “Style1” Antoni è un grafico freelance ed un graffiti writer, ambassador di GoPro e Roberto Ricci Designs.
Scrive post a tempo perso e perde tempo scrivendo post, ma vive di grafica. Nel febbraio del 2015 è uscito il suo primo libro “Trova la tua identità su Instagram e condividi foto uniche“, pubblicato da Dario Flaccovio Editore.
Nel 2017 è diventato per tutti “il grafico che gira il mondo fotografando le mazzette pantone” grazie all’improvvisa viralizzazione del suo progetto Instagram #STAILtone.
More info

You may also like...

Commenti dal faccialibro


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *