It’s my Coke Project

Ho realizzato questo “splendido” filmato utilizzando il mio smartphone e pubblicandolo su Vine: spettacolare novità nel mondo dei social network senza il quale non capisco come potevamo vivere fino all’altro ieri.
Ma di Vine parleremo in un’altra puntata.
Il titolo è “It’s my Coke” ed è un filmato di 6 secondi, in pessimo stop motion, che prende in giro l’ultima “geniale” trovata di marketing virale della Coca Cola: la  personalizzazione delle bottiglie tramite nomi propri di persona o attributi vari (il dj come in questo caso, o la cuoca perfetta, il cognato etc).

E’ un’idea così devastante che ho continuato a bere Coca Cola per almeno venti giorni prima di accorgermi che esistesse questa campagna virale, e me ne sono accorto proprio perchè essendo virale un botto di persone stavano condividendo foto di bottiglie di plastica con stampato sopra un nome.
Signori siamo alla frutta.
Dal 21 dicembre 2012 oramai non passa giorno in cui non ci sia almeno un ottimo motivo per non rimpiangere la mancata fine del mondo ipotizzata e attribuita al calendario Maya.

E c’è chi dirà “eh ma si, ma tu sei solamente un hater e  comunque se anche tu ne stai parlando significa che funziona
Bla bla bla.
Solo gattini condivisi du facebook vi meritate.
Eccovene uno così siete contenti.

Bello no?
Cavolo che ochioni *___*
Insomma gatti, io ne sono pure allergico, sarà per quello che li odio: ma torniamo a noi.

E’ chiaro che funziona, perchè più un’azione è idiota, più al funziona dal punto di vista delle condivisioni, ma prima o poi immagino ci stancheremo anche di ricercare solo l’idioziona.
Ad ogni modo ora va di moda la ricerca esasperata in supermercato di bottiglie con stampato il proprio nome, fare la foto e pubblicarla sui social network: ma perchè?

Vabè io insomma non ne sapevo niente, da bravo abitatore delle case sugli alberi. Poi quando l’ho scoperto sono andato a controllare in frigo se fosse tutta una farsa o se veramente anche la mia bibita fosse personalizzata e ho scoperto che era tutto drammaticamente vero: pure la mia Coca Cola era personalizzata. Si, ok, ma per chi?

IL DJ.

Ma è mia o è del dj?
Chi diavolo è il DJ.
Datemi la mia Coca Cola.
Oppure datemente una senza nome, fa lo stesso.

Il fatto mi ha distrutto nel profondo e ho dovuto rimediare con i miei mezzi spartani ma efficaci così anche io, finalmente, posso vantarmi di avere una Coca Cola assolutamente personalizzata.

Vi lascio anche la galleria fotografica completa dei principali passaggi del filmatino pubblicato su Vine:

stailuan

Andrea "Style1" Antoni è un grafico freelance ed un graffiti writer, ambassador di GoPro e Roberto Ricci Designs. Scrive post a tempo perso e perde tempo scrivendo post, ma vive di grafica. Nel febbraio del 2015 è uscito il suo primo libro "Trova la tua identità su Instagram e condividi foto uniche", pubblicato da Dario Flaccovio Editore. Nel 2017 è diventato per tutti "il grafico che gira il mondo fotografando le mazzette pantone" grazie all'improvvisa viralizzazione del suo progetto Instagram #STAILtone. More info

You may also like...

Commenti dal faccialibro


3 Responses

  1. Airali's Passion ha detto:

    Geniale, come sempre. 🙂

  2. Betta ha detto:

    Sei un genio 😀

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *