Food Hunters

La Lubianska della trattoria “Al Sole”

Per questo nuovo splendido episodio di Food Hunters, siamo andati a testare una delle lubianske proposte dalla Trattoria Al Sole, a Gorizia.
In realtà, dopo che alcuni di voi avevano fortemente richiesto la recensione della lubianska di Gianni, e avendone una voglia spropositata, avevamo deciso di recarci li.
La giornata sembrava ideale: bel tempo dopo mesi di pioggia, domenica a ora di pranzo, non credevamo potesse esserci molta gente. #einvece una volta entrati ci è stato detto “mi dispiace ma aspettiamo CAROVANE DI GENTE, se non avete prenotato l’unica soluzione e prendere da mangaire per asporto“. “Carovane di gente” è metafora splendida e più che perfetta della situazione infernale che si stava consumando la dentro: c’era veramente il disastro.

Così abbiamo avuto l’occasione di testare questa trattoria che si trova praticamente davanti a Gianni, dall’altro lato della strada, pochi metri più in là.

Facciamo un passo indietro.
Che diavolo è la lubianska? Per noi, che viviamo al confine con la Slovenia e zompettiamo a destra e a sinistra del confine manco saltassimo la corda è una pietanza ovvia e naturale, magari non lo è per chi abita altrove. In via di massima è una sorta di cordon bleu, ma grande, non tipo le panatine Rovagnati. Parliamo di una bella sleppa di carne, di maiale o tacchino, impanata assieme a prosciutto e formaggio.

Ottimo, possiamo tornare all’Antica Trattoria Al Sole.
La caratteristica di questa trattoria è hanno in menù non una ma sei tipologie di lubianska che qui vi riporto:

  • Bianca
    con carne di tacchino o pollo, prosciutto cotto, formaggio
  • Campagnola
    con carne di maiale, porchetta, formaggio, funghi
  • Delicata
    con carne di maiale, speck, formaggio, mascarpone
  • Ortolana
    con carne di maiale, zucchine o melanzane, mozzarella
  • Sole
    con carne di maiale, porchetta, formaggio, cipolla
  • Tradizionale
    con carne di maiale, prosciutto cotto, formaggio.

Ognuna di queste viene servita con patate fritte o patate “in tecia” come contorno; il tutto al prezzo onestissimo di 10 euro.

Abbiamo testato la Tradizionale, per avere un metro di paragone con quelle servite dagli altri ristoranti, e la Delicata. Nonostante entrambe non fossero male, il nostro pollice è alzato in su maggiormente per la seconda.

Come quantità siamo al livello “il giusto” nel senso che non è tipo quella che ti servono da Gianni dove dovete essere in 3 per finirla (oppure fare come me che per finirla ho mangiato solo lei senza pane, patate e niente altro; e non è stato piacevole ma soltanto gloria). Diciamo che è una quantità dignitosa per mangiarla senza soffrire e poter pensare di mangiare prima anche un antipasto od un primo.

La qualità è pure buona: è evidente che sia fatta in casa per una panatura che presenta imperfezioni ma è molto croccante e poco unta. Poi chiaro: stiamo parlando di lubiaska, non di riso in bianco, quindi almeno un poco “unta” lo sarà sempre, ma rispetto ad altre esperienze questa lo era molto poco.

Big up per il pane tipicamente sloveno compreso nel coperto.

Unica nota stonata: abbiamo aspettato 40 minuti per mangiare. In qualche modo siamo arrivati in un momento in cui la cucina evidentemente era incasinata abbestia perchè per servire due lubianske non è che ci voglia questo grande studio, di conseguenza per valutare questo aspetto bisognerebbe ritornare.

Non posso dire di esserne rimasto esaltato, ma non è neanche andata male: sicuramente un posto da tenere in considerazione dai.
Voto conclusivo: 6,5.

lubianska gorizia fvg

You Might Also Like

4 Comments

  • Reply
    silvia
    15 Aprile 2013 at 20:13

    Ci son stata, però tempo fa (direi anni fa), quando Gianni era chiuso per ristrutturazione per capirsi.
    Ne rimasi piacevolmente colpita, soprattutto delle patate in tecia; quella volta (in due) aspettammo pochissimo e si mangiò parecchio bene.

    • Reply
      stailuan
      17 Aprile 2013 at 09:09

      Ciao, grazie per il commento.
      Si infatti, anche io credo che il giorno in cui sono andato io ci sia stato qualche problema insolito, perchè l’attesa è stata assolutamente assurda. Per il resto è sembrato anche a me un posto positivo, sicuramente lo ri-testerò 🙂

  • Reply
    La Lubianska di Poggio | Pensieri & Caffelatte
    18 Aprile 2013 at 13:07

    […] Come spiegato precedentemente, in sintesi parlando di Lubianska intendiamo una bistecca di maiale impanata assieme a prosciutto e formaggio. Almeno nella sua versione standard. Praticamente un cordon bleu, ma solitamente enorme. […]

  • Reply
    10 cose che ho visto in Svizzera | Pensieri & Caffelatte
    11 Aprile 2014 at 07:40

    […] Fanno le lubianske, ma le chiamano più internazionalmente cordon bleu, e ne esistono di enne tipi diversi. Ed è dura ammetterlo, ma sono più buone di quelle che fanno dalle nostre parti. […]

Leave a Reply