Old but gold

Le verità scottanti di Klout

Nel suo post odierno “La dimostrazione OGGETTIVA che Klout è divertente ma è una puttanata” l’amico Rudy Bandiera porta alcune delle motivazioni secondo le quali Klout non sia da considerarsi –diciamo– infallibile. Considerazioni tra l’altro che condivido.

Tra le frecce che l’arciere di Ferrara scocca con il suo arco verso il “misuratore di influenza in rete” c’è anche il fatto che io, da molto tempo, continui a dargli dei “+K” che attestanto la sua influenza nel campo “boy scout” dicendo che lui non ha nulla a che fare con costoro.

Cito:

Secondo Klout io sono influente in alcuni ambiti “azzeccati” ma in uno in particolare c’è da sbellicarsi dalle risate. Sono influente in ambito “boy scout“. Cerchiamo di capire: a parte l’amico Andrea Antoni che si ostina nelle votazioni per me in quella categoria, ma lo fa solo perchè è completamente folle e goliardico, qualcuno deve avermi segnalato proprio li, come se io fossi un esperto della suddetta bizzarra categoria, appunto. Alcuni li conosco molto bene, e sono certo che l’hanno fatto per ridere, per giocare. E sanno BENISSIMO che non sono un esperto del ramo!

C’è però una verità scottante che emerge dagli archivi storici dello scoutismo mondiale: non solo Rudy Bandiera è influente nel campo Boy Scout, ma anche con gran merito: ne è infatti stato Gran Mogol.
Allego immagine esplicativa.

Tutto questo per dire cosa?
Che Klout non solo non è una puttanata, ma è addirittura infallibile e che la prossima estate dovrete mandare i vostri pargoli al “Rudy Camp” l’unico campeggio con tenda wireless e colazioni con ciccioli.

Grazie, ho finito. 

PS. tranne il fatto che oggi Rudy abbia scritto un post su Klout, per il resto di quanto affermato in questa pagina non c’è nulla di vero, immagine compresa.

 

You Might Also Like

1 Comment

  • Reply
    Rudy Bandiera
    30 Agosto 2012 at 13:45

    HAHAHA la parte migliore è l’ultima riga 😀 La conferma del quarto teorema di Rudy Bandiera: in rete c’è pieno di idioti 😀

Leave a Reply