Recensioni Film

Mercoledì filmico – cronache della visione di Hereafter

Da qualche tempo io e i miei compagni di merende Enrico e Paolo, abbiamo ricominciato a dar vita al “Mercoledì Filmico“. In pratica il mercoledì ci si ritrova a vedere un film, solitamente di rango molto basso, a casa di Paolo. A volte è capitato di vedere pure film di un certo livello, ne ricordo assai pochi a dire il vero: uno è il mandolino del Capitano Corelli l’altro è Hereafter, visto ieri sera. Altrimenti le scelte ricadono su titoli più accattivanti come “I surfisti Nazisti devono morire” o “Ricky Bobby: la storia di un uomo che sapeva contare fino a uno“.

Essendo un poco a corto di idee sui titoli, ieri ho chiesto via twitter aiuto ai miei followers (che ringrazio), e le proposte pervenute sono le seguenti:

  • Amici miei
  • Arrapaho
  • The Fighter
  • nessuno mi può giudicare
  • Il discorso del re
  • i puffi
  • Psycho
  • superbad
  • la promessa dell’assassino
  • priscilla la regina del deserto
  • Grizzly Man
  • L’ultimo dominatore dell’aria
  • le idi di marzo
  • Cowboys & Aliens
  • el grinta
  • contagion
  • rrrrrrr

E’ evidente che la scelta poteva cadere solo e solamente su “Cowboys & Aliens” film terrificante che siamo riusciti a reperire entro sera.
Purtroppo abbiamo scoperto che aveva l’audio registrato al cinema, di conseguenza era inquadrabile: il soggetto può essere una merda, la qualità del file no.
A questo punto il cataclisma: si comincia a scartabellare tra i titoli dei miei dvd ed emerge che ne ho visti la metà, enrico altrettanti, di cui alcuni visti anche da me, e Paolo i rimanenti. Una situazione inestricabile.
Tra i pochi titoli rimanenti, scartando film come “il Divo” e “Silvio Forever” per la loro pesantezza, emerge Hereafter.
Cazzo è? Cazzo è?
Leggiamo la trama su wikipedia, guardiamo l’immagine del cartellone, ok figo, guardiamolo.

  • Minuto 0:01
    Alla prima scena Stailuan scopre di averlo già visto.
  • Minuto 0:10
    Si propone di cambiarlo.
    No dai, non troveremo mai più un film altrimenti.
  • Minuto 1:00
    Ektorp, il gatto di Paolo, viene fiondato fuori dal soggiorno.
  • Minuto 2:00
    Paolo proclama il film come “una merda
  • Minuto 2:05
    Paolo comincia a raccontare a Stailuan a voce altissima un aneddoto che gli aveva già raccontato via skype nel pomeriggio, tra l’altro di pochissimo interesse.
  • Minuto 03:00
    Enrico non ha capito un cazzo della scena appena vista perché sentiva solo Paolo e il suo aneddoto.
  • Minuto 04:00
    Paolo inizia a smanettare su FaceBook tramite iPhone.
  • Minuto 16:00
    Paolo, con iPhone ancora in mano, inizia a dire che ha difficoltà a seguire il film.
  • Minuto 17:00
    Paolo dorme.
  • Minuto 20:00
    Stailuan gioca a Traffic Panic 3D da iPad, tra l’altro senza ottenere punteggi record all’altezza del suo precedente 1.300.000 punti, ma ottiene i crediti necessari a comprare un carroarmato.
  • Minuto 30:00
    Paolo si sveglia e comincia a dire di non capire il film e inizia a fare ipotesi improbabilissime sulla trama, dall’alto delle 4 scene che fino a quel momento ha visto.
  • Minuto 31:00
    Enrico propone la sospensione del film, causa malessere di Paolo, a favore di una Coppa con la Play Station. Si resiste alla proposta e si va avanti.
  • Minuto 35:00
    Ektorp the Cat, oltre la porta, sta distruggendo qualsiasi cosa.
  • Minuto 40:00
    Paolo introduce le Dixi -tarocche- mangiandone quintalate, Enrico lo segue, Stailuan no perché si è bruciato a casa le papille gustative con le “Wasabi Chips” comprate in Slovenia e ha un’insolita riluttanza alle schifezze.
  • Minuto 50:00
    Ektorp the cat continua a distruggere tutto in esterna. Per motivi non chiari Enrico apre la porta, lo fa entrare e dopo 15 secondi lo riprende e lo rifonda fuori.
  • Minuto 55:00
    Ma te par che in una casa de montagna i fa una scalinata in pietra così grande? Ma pensa quanto la se giassa? Ma quanto sal te gaserà de buttar? Ma sarà sfidai?
  • Minuto 60:00
    La protagonista viene bollata come una stronza, rincoglionita, però abbastanza gnocca.
  • Minuto 70:00
    Stailuan continua a giocare a “Traffic Panic 3D“. Nessun nuovo record.
  • Minuto 80:00
    Le Dixi vengono affidate a Stailuan in quanto unico essere nella stanza in grado di non ingurgitarle.
  • Minuto 90:00
    Che coglioni, ‘sto film non passa un cazzo.
  • Minuto 100:00
    No Paolo, il protagonista maschile non è il bambino a cui è morto il fratello, da grande: sono due personaggi distinti.
  • Minuto 105:00
    Ma il film non era ambientato a Parigi? Ma non a Londra? Ma non in America? Ah! In tutti e tre i posti.
  • Minuto 109:00
    Si bon, però la prima tipa con cui ci stavi provando era più gnocca della protagonista eh.
  • Minuto 120:00 Finisce il film.

Ektorp the Cat ha distrutto praticamente tutto nel corridoio.
I tre si salutano.
La prossima volta sarà Cowboys and Aliens.

In foto: Ektorp the cat mentre cerca di prendere la freccia del mouse, che passa sullo schermo della tv. Pochi istanti dopo verrà lanciato fuori dal soggiorno e inizierà la sua opera di distruzione omnia.

You Might Also Like

2 Comments

  • Reply
    Sbin
    7 Gennaio 2012 at 16:50
  • Reply
    Style1
    8 Gennaio 2012 at 09:09

Leave a Reply