I palloncini su Instagram

Instagram e i palloncini, un amore nato da parecchio tempo e che va avanti per analogia: gli utenti del social con maggior numero di profili gonfiati da bot e compraventida di like non potevano che amare le immagini di un oggetto così affascinante quale il palloncino.
Però le foto sono belle.
E i palloncini anche.

C’è chi mette palloncini farlocchi in un secondo momento, in fase di editing, e chi invece fa delle foto belline, curate e con palloncini veri. Per me che la foto sia reale o totalmente editata è assolutamente indifferente: lavoro come grafico e sono contento quando vedo uno scatto interessante, curato e che presenta un ragionamento alle spalle. Discorsi legati alla purezza della fotografia o alla sua veridicità non rientrano tra i miei interessi e non sono di mia competenza. Soprattutto quando sono su Instagram.

palloncini-elio

È anche vero che comprare palloncini per fare degli scatti interessanti non è poi banale. Ad esempio, quando a dicembre dello scorso anno ero ancora Regional Manager di Instagramers FVG chiesi un preventivo per fare la scritta IGERSFVG con palloncini a forma di letterone. Ora non vi dirò a chi lo chiesi, ma il prezzo era di circa 13 euro a lettara. Gonfiata eh. Anche il prezzo mi è apparso un filino gonfiato. Fate un attimo il conto totale e potete ben immaginare come sia finita la trattativa. Belli quanto volete, ma piuttosto appendevo salami.

Dato che fortunatamente il web è un luogo enorme e meraviglioso, nella mia ricerca, mi sono imbattuto in un e-commerce che li vende a prezzi veramente interessanti. E ti vende anche la bombola di elio che, oltre a farti parlare come un demente se lo inspiri, ti ti fa gonfiare e poi galleggiare i palloncini in aria. Sembra inutile specificarlo, ma ogni tanto capita ancora che qualcuno salti fuori pensando di farli volare soffiandoci dentro. E comunque l’elio non è che lo trovi in vendita al supermercato.

bombola-elio

La mia curiosità è stata catturata, oltre da quelli a forma di cuore (che sono epicamente Instagram), da quelli LED, che non sapevo nemmeno esistessero e invece sono una cosa concettualmente meravigliosa. Palloncini volanti illuminati: già mi vedo conquistare il mondo, o almeno Instagram, a capo del mio esercito di palloncini led colorati che oscureranno il cielo illuminandolo. Che scena splendida.
O ancora, ci sono quelli metallizzati (iper fashion) o quelli a Pois (che sembrano l’uovo del mitico Yoshi di Super Mario).
Dato che credo nell’importanza della condivisione, non ho intenzione di tenermi le cose belle solo per me: se volete potete acquistare questi prodotti con lo sconto del 5% inserendo il codice SCONTOPENSIERICAFFELATTE nell’apposito campo prima di procedere con il pagamento.

Fare foto con i palloncini

michele-grimaz-palloncini

Come mi piace ripetere, non sono un fotografo, ma posso dirti a spanne come realizzare una foto che funzioni su Instagram.
Punta a essere minimale: più la foto è minimale e più è figa (come mi disse l’amico Giulio Tolli mentre mangiavamo una pasta untissima durante un Instameet). Minimale non vuol dire vuoto, bensì vuol dire riuscire ad utilizzare pochi elementi ma buoni, e curati. Il colore del vestito di chi tiene il palloncino potrebbe riprendere il colore di quest’ultimo e staccare da tutto il resto della composizione. Una foto bianchissima con un solo dettaglio colorato dato proprio dal palloncino potrebbe essere molto bella.
Oppure un cielo blu, colorato da un marasma di palloncini tenuti dalla stessa persona (occhio però a non esagerare, altrimenti darai vita al seguito di UP). L’importante è che dietro al soggetto in questione non ci sia caos, non ci siano altri elementi di disturbo: l’ideale è o un muro monocromatico oppure un bellissimo spazio vuoto che potrebbe essere un campo o il mare.
Prendi spunto da quelli bravi (la foto che vedi qui sopra ad esempio è del sempre ottimo @mighele_ un utente che già nel mio libro indicai di seguire perché veramente geniale), ma fondamentalmente trova la tua identità e vai di fantasia.

Enjoy!

Disclaimer

Post realizzato in collaborazione con gli amici di BombolaElioperPalloncini.com

stailuan

Andrea "Style1" Antoni è un grafico freelance ed un graffiti writer, ambassador di GoPro e Roberto Ricci Designs. Scrive post a tempo perso e perde tempo scrivendo post, ma vive di grafica. Nel febbraio del 2015 è uscito il suo primo libro "Trova la tua identità su Instagram e condividi foto uniche", pubblicato da Dario Flaccovio Editore. Nel 2017 è diventato per tutti "il grafico che gira il mondo fotografando le mazzette pantone" grazie all'improvvisa viralizzazione del suo progetto Instagram #STAILtone. More info

You may also like...

Commenti dal faccialibro


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *