Rasoi, stencil e farfalline.

Il viaggio in Svezia non è stato solo gioia, infatti è avvenuta una disgrazia di dimensioni epocali: il mio rasoio Philishave 5806, regalatomi in occasione della cresima, ergo 12 o 13 anni fa è infatti deceduto in territorio scandinavo, anche se le sue spoglie sono ancora custodite nel bagno di casa Stailuan in quanto mio padre ha sentenziato un lapidario “No sta butarlo via che magari in qualche mercatin trovemo el toco de ricambio“.
Si vaben, metticaso che lo troviamo… e poi? Vabè, misteri gloriosi.

Dico la verità, non conoscevo il modello del mio rasoio, cosa che ora invece so a memoria, nonostante fosse ben stampato in bianco su sfondo blu proprio sull’impugnatura. Ma a forza di cercare testine di ricambio, il suo codice mi è entrato in testa. L’ho imparato dopo 12 anni, quanto ormai era rotto. Bravo.

L’incredibile è che è caduto perchè l’ho appoggiato sulla lavatrice, che si è messa a centrifugare di colpo e lo ha schiantato al suolo. Sembrava tutto a posto tranne un suono da tosaerba inconsueto. Poi dopo una rasatura si è piantato completamente. Quale il problema tecnico? A prima vista nessuno, poi dopo attenta analisi si è scoperto che una delle centomila lamette delle tre lame rotanti si è rotta e per colpa di una sola non girava più una banana.

Stailuan si mette alla ricerca e scopre sul sito della Philips che consigliano di cambiare le testine ogni 2 anni. AH! Solo. Poi scopre che la testina di ricambio costa 45 euro, un rasoio nuovo 69 e quindi qualcosa non torna. Viene chiaramente deciso di comprarne uno nuovo.

Nella breve ricerca di un nuovo tosatore, molto breve dato che sceglie il meno costoso, Stailuan scopre che ne esiste anche uno da 340 euro (trecentoquaranta euro!!!) che probabilmente rasa, stira e canta la Traviata. Lo splendido è che nella ricerca si imbatte negli epilady e trova uno splendido modello comprensivo di stencil “Definisci la zona bikini con il rifinitore e gli stencil. Per essere bella quando vuoi”. Applausi. Un pulitzer al copywrighter che è riuscito a esprimere in modo totalmente forbito un concetto da zoccole.
Per i curiosi, gli stensil offerti erano a forma di: freccia, corona, riga, cuore e farfallina. Che bel.
Allego foto del pdf che ho scaricato dal sito perchè merita.

Ah, se siete interessati all’articolo, parlo del “Rifinitore zona bikini ed epilady HP6530”.

Enjoy.

stailuan

Andrea "Style1" Antoni è un grafico freelance ed un graffiti writer, ambassador di GoPro e Roberto Ricci Designs. Scrive post a tempo perso e perde tempo scrivendo post, ma vive di grafica. Nel febbraio del 2015 è uscito il suo primo libro "Trova la tua identità su Instagram e condividi foto uniche", pubblicato da Dario Flaccovio Editore. Nel 2017 è diventato per tutti "il grafico che gira il mondo fotografando le mazzette pantone" grazie all'improvvisa viralizzazione del suo progetto Instagram #STAILtone. More info

You may also like...

Commenti dal faccialibro


5 Responses

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *