Siate social: è il momento di Agire.

E insomma sembra che ci siano cose che non debbano essere comunicate: al momento di pubblicare questo post ho perso tutto il suo contenuto, son quelle cose che “ti svoltano” la giornata.

Ad ogni modo volevo raccontarvi una storia, che inizia come una barzelletta, però non fa ridere: ci sono un italiano un tedesco e un francese che guardano la televisione. Apprendono che in Europa c’è un gran casino per colpa del nuovo nemico comune che prende il nome di spread, che cristiano Ronaldo è triste perchè guadagna solo 10 milioni di euro l’anno e che una velina si è trombata mezzo parlamento.
Per colpa di notizie di questo genere di importanza è chiaro che non ci sia lo spazio per avvisare che in Siria, oltre 20mila persone hanno perso la vita e 1 milione e mezzo sono state costrette ad abbandonare le proprie case.

Di conseguenza è giunto il momento di Agire, o meglio di BloggaperAGIRE: una “coraggiosa” iniziativa che parte oggi e terminerà il 24 di questo mese, durante la quale molti blogger seri (tra cui anche io, nonostante serio non lo sia) saranno impegnati nel dare voce all’emergenza umanitaria in Siria e promuovere i canali di raccolta fondi a favore delle ONG di AGIRE.

L’iniziativa è nata lo scorso Aprile, dalla sensazione che – a fronte di un oggettivo cambiamento del mondo della comunicazione – fosse necessario anche considerare modalità nuove di fare informazione” dice Marco Bertotto, direttore di AGIRE.

Oggi i blogger più accreditati si rivolgono a pubblici tematici con i quali intrattengono rapporti privilegiati di scambio e fiducia. Grazie a loro è possibile informare in maniera più diretta e interattiva, coinvolgendo i lettori ad un livello di partecipazione emotiva più attiva ed impegnata e permettendo a chi lo desidera di diventare un protagonista della nostra comunicazione umanitaria. Oggi scendiamo in campo per la Siria come una squadra, aprendo le porte dei nostri uffici e lavorando fianco a fianco per diffondere il maggior numero di informazioni possibili”.

Nel suo genere BloggaperAGIRE è una novità. I blogger coinvolti fanno parte di una lista selezionata sia per tematiche che per autorevolezza e interesse personale. In questi mesi hanno aderito all’iniziativa senza sapere esattamente quando avrebbero dovuto attivarsi. Ognuno ha scelto tra tre livelli di impegno possibile ed ora, all’occasione dell’aggravarsi progressivo della situazione umanitaria in Siria, la rete di blogger è pronta a far funzionare la propria cassa di risonanza accedendo ad una serie di informazioni di prima mano normalmente riservate ai giornalisti. Una piattaforma web con account dedicati costituisce una sorta di “ufficio virtuale” da cui scaricare contenuti multimediali e interviste dal campo.
Ogni blogger moltiplicherà poi la propria informazione, completata e rivista rendendola più affine ai contenuti del proprio blog.

More info: www.bloggaperagire.it; twitter: #bloggagire #Siria)

Al lancio di BloggaperAGIRE, che costituirà anche una possibilità nuova per donare on line su www.agire.it, si affiancano anche gli altri canali di donazione per la risposta all’emergenza in Siria e nei paesi limitrofi, dove ogni giorno approdano migliaia di persone in fuga dalla guerra.
Ricordiamo la numerazione solidale 45500 che permette di sostenere i programmi umanitari delle organizzazioni della rete di AGIRE, attive in Siria, Libano e Giordania nell’accoglienza dei profughi siriani.
Il numero 45500 è attivo fino al 25 settembre e consente di donare due euro tramite SMS da cellulari TIM, Vodafone, 3, Poste Mobile, CoopVoce, Tiscali e Nòverca o chiamando da rete fissa Telecom Italia, Fastweb, Tiscali e TeleTu.

 

stailuan

Andrea "Style1" Antoni è un grafico freelance ed un graffiti writer, ambassador di GoPro e Roberto Ricci Designs. Scrive post a tempo perso e perde tempo scrivendo post, ma vive di grafica. Nel febbraio del 2015 è uscito il suo primo libro "Trova la tua identità su Instagram e condividi foto uniche", pubblicato da Dario Flaccovio Editore. Nel 2017 è diventato per tutti "il grafico che gira il mondo fotografando le mazzette pantone" grazie all'improvvisa viralizzazione del suo progetto Instagram #STAILtone. More info

You may also like...

Commenti dal faccialibro


1 Response

  1. 13 Settembre 2012

    […] Leggi tutto l’articolo […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *