Old but gold

Steve Jobs – i saluti che non avremmo voluto vedere

Come tutto il mondo oramai sa, è morto Steve Jobs, persona che in qualche modo ha cambiato il mondo, mente brillante, visionario devastante, un illuminato. Ma non sono qui per aggiungermi al coro di quelli che hanno qualcosa da dire per saltare sul carro (funebre) del vincitore, ma per parlare di come la popolazione di internet ha risposto alla sua morte. Non posso dire che non mi interessi nulla, certo mi dispiace, però non lo conoscevo, non era nella mia cerchia familiare o amicale, non posso ritenermi quindi particolarmente scosso; resta una perdita enorme per l’umanità ma i suoi dettami sono stati tracciati: vedremo se sono stati intesi e se saranno perpetrati nel tempo o meno.

Mi soffermerei invece sui messaggi lasciati qua e là per la rete, ne ho raccolti alcuni: i più terribili. Sono venuto a sapere della notizia da twitter: il primo tweet che ho letto era un “normale” messaggio che comunicava la sua scomparsa, il secondo che mi è apparso è questo:

comunque non è morto, è andato a settare iCloud

No, parliamone. Fa ridere? E’ divertente? Dovrebbe sdrammatizzare?
No, diciamo quello che è: è squallido e privo di gusto.

Ma proseguiamo su questo splendido viaggio nella follia dell’umanità.
Apro il sito dell ANSA e trovo questo articolo che allega per un qualche motivo un’immagine di una scritta fatta teoricamente su un vetro, con scrittura incerta, delle parole “thank you Steve” e sotto c’è disegnato un pene. Ah no, è una mela. Lo capisco soprattutto perchè il logo della Apple è piuttosto noto.

Basito da cotanta creatività digito su Google qualcosa come “Steve Jobs+morte” o parole chiave di questo genere e mi imbatto in questo articolo di cui allego schermata e link (http://www.iphoneitalia.com/iphone-4s-liphone-per-steve-294236.html).

Per chi non avesse voglia di leggerlo vi faccio un riassunto molto veloce: il mondo è rimasto fortemente deluso per non aver ricevuto in “regalo” l’iPhone5 ma solo il 4S. Qui si spiega che il nome, così strano (Ah si?) è dovuto al fatto che significhi “FOR STEVE“.
Dobbiamo commentare l’ipotesi?
Non credo.

Però se vogliamo peggiorare la situazione potremmo guardare assieme questa splendida immagine, inventata da un genio e pubblicata prima della notizia della morte del guru della grande mela.

Ne parliamo? No, non è’ il caso nemmeno questa volta.

Proseguendo mi sono imbattuto in questa “creazione“: un enorme iPod-lapide, che riporta la scritta “Steve Jobs – Fatal Error Occurred“.
Dalla regia mi dicono che sia un’immagine non nuova, io però veramente vorrei fare i complimenti a chiunque l’abbia realizzata per il gusto dimostrato anche in questo caso.

Sempre restando a commiati di livello informatico, qualche altro mac fanatico ha trovato il modo di rendere pubblico l’evento con un’immagine riportante una scritta veramente accattivante, ve la mostro chiaramente.

GAME OVER.
Il discorso è che almeno per Steve Jobs il gioco lo ha finito perchè lo aveva iniziato, chiunque abbia concepito questa immagine invece non ha mai avuto uno start di intelligenza.

Cambiano i tempi e cambiano i mezzi per comunicare. Sono cambiati molto grazie appunto all’uomo di cui stiamo parlando, come quindi non comunicare la notizia andando in giro con uno splendido annuncio mortuario nel proprio iPad? Non so come faccia a vivere senza.

Proseguiamo?
Ma certo che proseguiamo!
Popolo della Apple, voi che avete scelto Mac perchè amanti del gusto e del design, perchè Windows è brutto e invece un Mac è sinonimo di creatività. Voi che amate il minimalismo e che siete portatori di design nel mondo: spiegatemi queste immagini seguenti.

Un albero spoglio perde per qualche motivo una mela.
L’illustrazione dell’albero non è in linea con quella del logo Apple, la font non è l’istituzionale Myriad. Perchè?

Qui il logo della Apple è stato deturpato con almeno la metà degli effetti presenti in Photoshop, la font utilizzata è splendida, l’ombreggiatura è sublime. Il vello nero è quasi chic.


Molto chic anche questa mela con questo fiocco nero (brutto) appoggiatole sopra.

Epocale il saluto degli amici di Instagram che propongono un mix tra una veglia funebre e una pizzata tra amici, in un mix tra un “grazie Steve” e un “HappyIGday” che mi perplime. E non poco. Le domande che mi pongo sono: le candele saranno Ikea? La tipa sulla destra sarà gnocca? Chi lo sa.

Su questa non so far commenti, mi fa solo ridere.

Questa è invece un upgrade della versione precedente, con in più la coglionata dell’iSad e il vezzo della foglia che cade.

Questa proposta invece rockeggia durissimo.
E’ l’epopea di tutto quello che non bisogna fare in grafica. Steve Jobs in scala di rossi in primo piano però mi ricorda la copertina del film Caccia a ottobre rosso.

Questa, oltre ad essere inguardabile ed incomprensibile presenta una particolarità: lo hai stretchato ragazzo 🙂 Cioè lo hai ridimensionato facendolo più grasso e basso. La cosa è abbastanza evidente.

In questa proposta, l’utilizzo della tipografia non è corretto e la silhouette finale della mela appare storta.

Chiunque abbia fatto questo, invece, è semplicemente stupido.

In questo caso invece non so se pianga più la mela o io mentro la guarda. E’ veramente terribile, orribile, allucinante: una gemma.
Credete abbia finito?
Assolutamente no.

Questa a mio avviso è una delle peggiori, anche perchè creata da BIP catena di negozi Apple qui in Friuli, che della loro linea grafica dovrebbe avere una vaga idea. Dovrebbe.
Non so, sembra che se ne stia andando per un’ambientazione mixata tra il film di Parnassus e una location della fabbrica di cioccolato di Willy Wonca.

Vi lascio con un consiglio:
se dovete prendere un Mac per fare queste merde, non sputtanate i soldi, prendetevi un bel pc da 300 euro che tanto vi basta e avanza, e queste oscenità potrete crearle ugualmente (giuro!).
Io credo abbiate perso un’ottima occasione per un più adeguato saluto in silenzio.

Vi auguro una buona giornata con questa Apple-pizza che è invece carina e oltretutto è anche quasi ora di pranzo.
Concludo, e questa volta davvero concludo, con una frase (teoricamente estrapolata da una mail arrivata da una spettatrice) passata ieri sera durante lo speciale di Studio Aperto, che quando c’è da speculare sui morti non può mancare, che faceva più o meno così :”Quando sono venuta a conoscenza della notizia o preso il mio iPhone e il mio Mac e li ho abbracciati“. Io quando ho sentito questa cosa invece ho spento la televisione e sono andato a dormire.
Enjoy

Aggiornamento delle 13:30

Quest’ultima mi provoca un’enorme inquietudine in quanto ricorda di brutto il mio avatar su twitter che riporto qui di seguito 🙂

You Might Also Like

13 Comments

  • Reply
    Diego
    7 Ottobre 2011 at 10:36
  • Reply
    Sara Michieli
    7 Ottobre 2011 at 12:32
  • Reply
    Anonymous
    7 Ottobre 2011 at 12:51
  • Reply
    Anonymous
    7 Ottobre 2011 at 16:28
  • Reply
    Style1
    7 Ottobre 2011 at 17:21
  • Reply
    Tino Crisnero
    7 Ottobre 2011 at 23:47
  • Reply
    tenshina
    8 Ottobre 2011 at 07:51
  • Reply
    Luca
    9 Ottobre 2011 at 21:28
  • Reply
    DaZa
    10 Ottobre 2011 at 07:13
  • Reply
    Anonymous
    10 Ottobre 2011 at 08:01
  • Reply
    Style1
    11 Ottobre 2011 at 08:29
  • Reply
    Style1
    11 Ottobre 2011 at 08:29
  • Reply
    Style1
    11 Ottobre 2011 at 08:30

Leave a Reply