#unannocolsorriso a Gorizia

Ciao amici, sono felice di annunciarvi che sabato 31 gennaio, a partire dalle ore 18:00 si terrà l’inaugurazione di una nuova mostra del progetto #unannocolsorriso.
Dove? A Gorizia, presso Art Open Space, nella centralissima via Diaz 6.

COSA

unannocolsorriso_05_behappyproject_06

Un anno con il sorriso, il cui tag è #unannocolsorriso perché la prima immagine caricata su instagram venne etichettata con questo hashtag sbagliato(poi mantenuto), è un progetto di streetart che mi ha occupato nel corso di tutto il 2014.
Nacque dall’idea di riportare su parete le 12 illustrazioni del calendario Be Happy Project 2014, a tema “mondo gatto”. Per la prima volta, infatti, oltre ai fiorellini Be Happy si accostava un nuovo personaggio: un gattone ciccioso e abbastanza felice.

PROBLEMI

unannocolsorriso_07_stailuan_01

Mi sono accostato alla grafica inizialmente per pubblicizzare i miei lavori di graffiti-writer, dopodichè me ne sono appassionato e l’ho fatta diventare il mio lavoro. Però non ho mai smesso di dipingere su parete e con il tempo le due cose sono diventate lavori paralleli. Dipingendo da 17 anni, ed essendo stato chiamato a farlo spesso in giro per l’Italia – ma anche all’estero – ho pensato che non sarebbe stato difficile ottenere i permessi per disegnare gratuitamente (o solo richiedendo le spese dei materiali) delle pareti rovinate, in modo da riqualificare in parte la zona di alcune città.
Mai mio pensiero fu più campato in aria: trovare i permessi e la disponibilità è stato veramente un disastro, tanto che -per quanto sia stata una bella esperienza- non la riproporrò più. Molto più facile farsi chiamare da chi è già ben disposto, che perdere tempo per convincere terzi ad ottenere il permesso per fare una cosa, tanto più a mie spese. È triste da dire, ma è così.
Per farvi capire le difficoltà un Comune ha risposto di non avere pareti, un altro prima aveva detto di avere a disposizione migliaia di metri quadri adatti ai graffiti, dopodiché nessuno. Cose di questo tipo, per capirci, anche comprensibili ma che hanno reso veramente complessa la realizzazione del tutto.
Tutto questo escludendo i vari personaggi che hanno cercato di farsi dipingere gratuitamente casa portando a loro favore il fatto che la parete propostami fosse esposta sulla strada (uno dei punti fermi della mia proposta era che io regalavo il graffito alla collettività, escludendo così i privati che avendo un interesse personale a recepire un’opera ritengo debbano pagarla).
Insomma un disastro all’italiana.

LOCATION

unannocolsorriso_11_cg_aviano_05

Nonostante le difficoltà sono riuscito a dipingere i 12 graffiti, e nello specifico sono ospitati da queste località:

COMMUNITY

unannocolsorriso_07_stailuan_02

Il progetto, per portare veramente il sorriso, oltre che a graffiti ha voluto creare anche partecipazione da parte del pubblico composto da amici, ma non solo.
E così, ad esempio, a Torviscosa è stata organizzata un’inaugurazione con instameet e tour guidato della città in bicicletta.
Ad Aviano, invece, all’inaugurazione è stata affiancata una mini-conferenza con l’intervento dei Giovani Ricercatori del CRO e dei Giocatori del Rugby di Pordenone in quanto il graffito ospitato era a tema #movember (campagna mondiale di sensibilizzazione verso il tumore alla prostata).
Ogni tappa del progetto è stata immortalata da persone diverse che ne hanno condiviso le fotografie tramite i social network, in particolare instagram andando a creare uno stream particolarmente ricco e coinvolgente.

LA MOSTRA

10850261_10152941415238556_1800974653238431164_n

La mostra finale quindi si articola quindi come una mia personale ma allo stesso tempo collettiva.
Personale in quanto sono presenti 12 tele dipinte da me, sempre legate alle illustrazioni del calendario, ma anche 24 fotografie. Dodici di queste sono realizzate da me medesimo, le altre 12 sono state scattate da altrettanti instagramer (e quindi la mostra diventa collettiva), per un totale di due foto ad ogni tappa. Tornando alle tele, invece, si tratta di quadri di piccolo formato (30×30 cm con spessore di 4) dipinte a tecnica mista (spray, acrilici, marker e penna) con soggetti molto semplici ma di impatto.

Ecco quindi i nomi dei fantomatici instagramers che hanno documentato il progetto:

tonki

La stampa delle immagini è stata realizzata sui fantomatici Tonki: l’azienda ha accettato con grande entusiasmo di farmi da sponsor tecnico e io ne sono veramente felice perchè ritengo il loro prodotto eccellente (d’altro canto, altrimenti, non li avrei nemmeno contattati).
La grande prima si è tenuta a Monfalcone, presso il Palazzetto Veneto, nel mese di dicembre 2014, ora è tempo della grande prima (del 2015) appunto a Gorizia.
Ci vediamo in via Diaz quindi, ci conto tantissimo.

Enjoy!

stailuan

Andrea "Style1" Antoni è un grafico freelance ed un graffiti writer, ambassador di GoPro e Roberto Ricci Designs. Scrive post a tempo perso e perde tempo scrivendo post, ma vive di grafica. Nel febbraio del 2015 è uscito il suo primo libro "Trova la tua identità su Instagram e condividi foto uniche", pubblicato da Dario Flaccovio Editore. Nel 2017 è diventato per tutti "il grafico che gira il mondo fotografando le mazzette pantone" grazie all'improvvisa viralizzazione del suo progetto Instagram #STAILtone. More info

You may also like...

Commenti dal faccialibro


3 Responses

  1. Paola ha detto:

    Che bellissimissima iniziativa! Quando vieni a colorare un po’ Torino? Vorrei vedere i tuoi gatti in giro per la città 😉

    • stailuan ha detto:

      Grazie Paola 😀
      Onestamente non ne ho idea 😛
      In passato ho dipinto molte volte ad Alessandria, ma a Torino per ora mai purtroppo 🙂

  1. 10 febbraio 2015

    […] #unannocolsorriso, che vedeva l’adattamento su parete delle 12 illustrazioni del calendario Be Happy Project, ho realizzato il graffito del mese di agosto, relativo la notte delle stelle candenti a Rive […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *